[33] Date viaggio: 27 lug 2019 - 05 ago 2019

  • Senza zaino

Oltre le nuvole

Il Caucaso in Georgia

Se mai un giorno dovessi scoprire che esiste davvero il luogo che molti chiamano "paradiso", vorrei tanto che somigliasse ad un posto come questo.
Simand

Un'avventura irripetibile nel cuore profondo delle montagne del Caucaso. In Georgia, fra i 2.000 e i 3.500 metri, al confine con il Daghestan e la Cecenia, valle di Tusheti e Khevsureti, pastori e boscaioli, dove rivelano tranquillità bucolica e sacralità delle tradizioni locali, villaggi sperduti vecchi di secoli e antiche, particolarissime case-torri uniche al mondo nel loro genere. Nelle montagne vedremo volare
aquile e grifoni e incontreremo popolazioni che vivono ancora al contatto con la natura più selvaggia
dove tradizione e ospitalità georgiani trovano la loro massima espressione. Gole, prati, colli e torri sfileranno al ritmo del nostro passo e in questa atmosfera di totale libertà gusteremo i piaceri semplici di questa terra misteriosa. Ci spingeremo fino a scoprire il volto più inedito e nascosto della regione caucasica, dove i flussi turistici sono pressoché sconosciuti.

Sab7 : Arrivo a  Tbilisi
Partenza con il volo di linea per Tbilisi. Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Tbilisi. Disbrigo delle formalità doganali, accoglienza e trasferimento in albergo. Sistemazione in hotel. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

Do 28: Tbilisi-Alaverdi-Passo di Abano-Omalo
Dopo colazione ci rechiamo verso nord per il Tusheti da qui inizierà il nostro viaggio pieno di avventura, cultura, ricco d’incantevoli paesaggi e di natura incontaminata. Lungo la strada visitiamo la maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI – XVII secolo. Il monastero fu fondato da JosebAlaverdeli, uno dei Tredici Padri Siriani, che venne da Antiochia. Si prosegue lungo una bella strada di montagna, costruita solo nel 1978 e ancora in parte sterrata, che si inerpica sullo spaventoso Passo di Abano (2.950 m) per poi scendere verso Omalo, il villaggio più grande e il centro più importante del Tusheti. In posizione splendida su un vasto altipiano, è circondato da fiumi su tre lati come fossero i giganteschi fossati di una fortezza medievale. Visita delle alte torri difensive (Keselo). Cena e pernottamento in guesthouse ad Omalo.

Lu 29: Telavi-Alaverdi-Passo di Abano-Omalo
Dopo colazione ci rechiamo verso nord per il Tusheti da qui inizierà il nostro viaggio pieno di avventura, cultura, ricco d’incantevoli paesaggi e di natura incontaminata. Lungo la strada visitiamo la maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI – XVII secolo. Il monastero fu fondato da JosebAlaverdeli, uno dei Tredici Padri Siriani, che venne da Antiochia. Si prosegue lungo una bella strada di montagna, costruita solo nel 1978 e ancora in parte sterrata, che si inerpica sullo spaventoso Passo di Abano (2.950 m) per poi scendere verso Omalo, il villaggio più grande e il centro più importante del Tusheti. In posizione splendida su un vasto altipiano, è circondato da fiumi su tre lati come fossero i giganteschi fossati di una fortezza medievale. Visita delle alte torri difensive (Keselo). Cena e pernottamento in guesthouse ad Omalo.

Ma 30: Omalo- Shenako
4h - 15 km -[-200 /+250]
Camminiamo verso Shenako. Shenako è uno dei pochi villaggi in Tusheti ancora popolato, con vista sul Monte Diklo. Shenako contiene una serie di edifici di architettura popolare georgiana e la chiesa della Santissima Trinità (XIX secolo). Proprio accanto alla chiesa è possibile vedere uno dei luoghi sacri "nishi". Si può testimoniare come il paganesimo e il cristianesimo si intrecciano in questo luogo meraviglioso. Picnic durante il percorso. Cena e pernottamento nella casa famigliare (con servizi di base) a Shenako.

Me 31: Shenako-Diklo-Chigo-Dartlo
7h - 17 km -[-900/+450]
Dopo colazione iniziamo a camminare per scoprire i villaggi più incredibili di Diklo, Chigo e Dartlo. Passando Diklo possiamo trovare un luogo sacro dove le donne non possono entrare. A Diklo c'è anche un villaggio-fortezza di Diklo sulla cima della montagna. Inizia il territorio neutro con la Russia e un posto di controllo di frontiera si trova nelle vicinanze. Seguiremo il percorso per Dartlo. Picnic durante il percorso. Nel pomeriggio arriveremo a Dartlo, un villaggio vecchio situato a 2000 m s.l.m. Questo villaggio è famoso per le sue belle case con balconi. Dartlo è uno dei migliori tesori architettonici dell'architettura medievale in Georgia. Cena e pernottamento in guesthouse (con servizi di base) a Dartlo.

Gi 1: Dartlo-Chesho- Farsma- Dartlo
7 h - 10 km -[-100/+350]
Partiamo per la valle di Pirikita Alazani che è di una bellezza afascinante. Vedremo i fantastici villaggi di pastori popolata da pecore e uomini a cavallo, si respira l'antica atmosfera pastorale e sembra essere rimasta intatta per secoli. Raggiungeremo ai villaggi Chesho e Parsma che sembrano come se il tempo si fosse fermato. Nonostante le case e le torri danneggiate, la vista principale è stata ben conservata. Picnic durante il percorso. Nel pomeriggio torneremo a Dartlo. Cena e pernottamento nella casa famigliare (con servizi di base) a  Dartlo.

Ve 2: Dartlo-Omalo
5h - 12 km -[-50/+250]
Dopo colazione inizieremo a camminare tra i campi pieni di fiori profumati e arrivando in cima alla collina possiamo goderci i paesaggi alpini e le vedutede i villaggi Dartlo e Chigo. Picnic durante il percorso. Continuiamo a camminare tra gli alberi  di abete e arriviamo  ad Omalo. Cena con piatti tradizionali e sistemazione nella casa famigliare (con servizi di base) ad Omalo.

Sa 3: Omalo-Telavi
Dopo colazione salutiamo la regione di Tusheti e torneremo a Telavi. Tempo libero a Telavi. Cena e sistemazione in guesthouse.

Do 4: Telavi - Davit Gareji -Tbilisi
Dopo la prima colazione breve passeggiata al centro di Telavi. Visita del mercato giornaliero. In seguito partenza per David Gareja. Questo complesso religioso costruito nella roccia fu fondato nel VI secolo da David, uno dei tredici padri siriani. Situato in una regione pressoché desertica, David Gareja è costituito da diciannove monasteri e possiede dipinti murali di grandissima bellezza. Dopo la visita del monastero di Lavra, si raggiungerà - con un trekking di un’ora circa, su un sentiero in parte in salita - il monastero di Udabno, immerso negli affascinanti paesaggi che spaziano sull’Azerbaigian. Al termine delle visite partenza per Tbilisi. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

Lu 5: Partenza
Trasferimento all’aeroporto di Tbilisi e partenza.

Inizio viaggio:

sabato 27 luglio incontro all'aeroporto Tbilisi secondo l'orario di arrivo di ciascun partecipante.


Fine viaggio:

Lunedì 5 agosto all'aeroporto di Tbilisi secondo l'orario di partenza dei partecipanti.


Cammino:


Notti:

in albergo la prima e l'ultima notte, 2 notti guesthouse e 4 notti in tenda.


Pasti:

pranzi al sacco e cene cucinate dal nostro cuoco al seguito o in struttura.


Sapori tipici:

ravioli chiamati KHINKALI, focaccia ripiena di uova e fomraggio KHACHAPURI, pane tipico PURI, spiedini di carne MTSVADI e formaggi tipici.


Difficoltà:

3- su 4. Questo trekking non presenta difficoltà tecniche particolari, si richie però un certo impegno fisico e allenamento alla camminata in ambiente montano.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Una leggenda racconta che quando Dio distribuiva i suoi beni sulla terra, giunto in Georgia fu trattenuto dai suoi abitanti. Lo fecero sedere a tavola e gli offrirono cibo e buon vino, così Dio posò la sua gerla piena di doni e  se ne dimenticò. Venne sera e si ricordò il motivo che lo aveva spinto fin lì. Prese la gerla al volo che si ribaltò spargendo ogni “ben di Dio” al suolo. I georgiani sostengono che per questo motivo la natura della Georgia è così ricca; qui si può trovare tutto quello che un essere umano può desiderare, soprattutto in fatto di cibo e di vino. I georgiani amano la buona tavola e propongono cibi assai appetitosi, innaffiati da vini rinomati. A tavola cantano e danzano, mostrando senza remore la loro gioia di vivere. I loro canti spesso sono cori di montagna.

Quota: € 240 da versare all'associazione (per segreteria e organizzazione).

Spese previste, variano a seconda del numero dei partecipanti: per 2-3 persone € 1680, per 4-5 persone
€ 1088, per 6-7 persone € 985, per 8-9 persone € 875, per 10-11 persone € 830, per 12 persone € 765.
Comprende:
-Trasferimenti da aeroporto in albergo e vice versa;
-Tutti i trasferimenti interni secondo il programma;
-Trasferimenti da e per le località di inizio e fine del trekking in fuoristrada;
-Presenza e servizi di una guida professionale parlante italiano durante tutto il soggiorno;
-Accompagnatore locale durante il trekking;
-Soggiorno in strutture ricettive di qualità, con sistemazione in camere doppie:
2 pernottamenti in albergo a Tbilisi.
2 pernottamenti in guesthouse a Telavi;
2 pernottamenti in guesthouse ad Omalo;
1 pernottamento in guesthouse a Shenako;
2 pernottamenti in guesthouse a Dartlo;
-Trattamento di pensione completa: 8 colazioni, 7 pranzo al sacco, 1 pranzo, 8 cene;
-Ingressi previsti e le tasse locali.

 La quota non comprende:
-Viaggio aereo A/R

Per i turisti provenienti da un Paese facente parte dell'Unione Europea è sufficiente mostrare il proprio
passaporto in corso di validità. Non è richiesto alcun visto d'entrata e/o di soggiorno.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione