[55] Date viaggio: 08 dic 2017 - 10 dic 2017

  • Senza zaino
  • Base fissa

Nella terra dei Cimbri con le ciaspole

L'altopiano del Cansiglio

"Tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si cammina"
Friedrich Nietzsche

Uno scrigno naturale che contiene incredibili preziosità; la storia dei Cimbri che lo hanno abitato dal medioevo per molti secoli e lo hanno modellato come solo loro, li “scatoleri” sapevano fare, il forte legame che lo ha unito alla Serenissima, che lo fece suo come fonte principale di approvvigionamento del legname per le sue flotte marinare , un esempio lungimirante di sfruttamento e conservazione del patrimonio boschivo regolamentato al tempo con criteri ben definiti molto validi ai giorni nostri  in altre gestioni economiche del nostro Paese.  Noi andremo a scoprire questa suggestiva area naturale del Veneto in una veste magica quella invernale ammantata di neve , poseremo i nostri piedi sulla coltre bianca  delle infinite faggete mentre intorno lo stesso colore continuerà a dipingere i suoi immensi boschi con gli aghi dei larici in contrasto con i verdi delle conifere . Nel nostro peregrinare per boschi assecondando l’infinito silenzio di questi luoghi potremo incontrare la ricca fauna che li popola e il cervo in primis. Non mancheranno le visite ai villaggi cimbri , le soste nei locali tipici dove assaggiare le pietanze del luogo ma, sopratutto, non vorremo perdere l’occasione per incontrare vecchi boscaioli o persone che potranno raccontarci le loro storie.

Ve 8: Campon - Vallorch - Piano del Cansiglio
5 h - [+/-450]
Da Campon escursione circolare, tra boschi e malghe di interessante suggestione, che ci fa percorrere un piccolo tratto dell’Alta via n°6 per arrivare nel villaggio cimbro di Vallorch e infine nel Piano del Cansiglio dove si trovavo anche alcune osterie tipiche.

Sa 9: Tambre - Pian delle Lastre - Casera Palatina
5 h - [+/-400]
Partiremo da Tambre, e camminiamo sul versante opposto dell’altopiano per superare con graduale salita i pascoli, le malghe di Pian delle Lastre e arrivare alla Casera Palatina in posizione panoramica sulla valle. Itinerario ad anello.

Do 10: Piano del Cansiglio
4 h - [+/-400]
Dal Rifugio S.Osvaldo, un poco più a sud dei luoghi battuti in precedenza concludiamo la nostra conoscenza dell’Altopiano tornando a camminare nei suoi infiniti boschi e visitando le numerose casere sparse sui pascoli più alti.

Inizio viaggio:

Venerdì 8 ore 08.30 ritrovo a Tambre , davanti alla chiesa  o direttamente a Pian d’osteria al centro dell’Altopiano. Partenza per escursione ore 08.50 da Campon.Per chi arrivasse in treno a Belluno o in stazioni più vicine a Tambre cercheremo di aiutarlo a raggiungere il luogo di ritrovo ( Servizio di bus per Tambre con poche corse)


Fine viaggio:

domenica 10 ore 16.00 con orario flessibile per che dovesse rientrare in treno.


Cammino:

si utilizzeranno sentieri e strade forestali che non presentano difficoltà oggettive. L’ambiente innevato richiede comunque un adeguato allenamento e abitudine al camminare.


Notti:

in albergo o agriturismo a Tambre con possibilità di condividere camere e letti matrimoniali.


Pasti:

i pranzi saranno al sacco, colazione e cene in struttura.


Sapori tipici:

Polenta, funghi, formaggi e salumi.


Difficoltà:

2 su 4 necessario allenamento e adattamento alle condizioni mete.


Note:

il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

"La via era animata da un continuo passaggio di donne che scendevano il monte, curve il dorso sotto le gerle cariche di carbone, o salivano a raccogliere le fragole e i lamponi del bosco. Alla sera ritornano con un cestello di frutti profumati che vendono per una ventina di soldi. Mi rammento, or sono trascorsi molti anni, d'aver veduto Fanny Elssler al teatro della Scala scendere da una montagna di tela dipinta con un paniere di frutta di carta pesta, e guadagnare mille lire per sera. Le povere montanine di Fregona sanguinano dai piedi feriti sulle roccie, la Elssler giungeva sempre alla sua capanna con le scarpette di raso inalterate"

Giorgio Mies
I sentieri della memoria. Da Fregona al Cansiglio

Quota: 120 euro da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: 215 euro da portare con sé per mangiare, dormire, noleggio ciaspole e bastoncini, trasferimenti interni. Le spese sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione