[41] Date viaggio: 02 set 2017 - 10 set 2017

il Sentiero del Re

Lapponia, Circolo Polare

"Le otto facce del paradiso"

Il trekking si sviluppa nel Nord della Svezia, oltre il Circolo Polare Artico, nella Lapponia Svedese. Cammineremo lungo il Kungsleden: “Il Sentiero del Re”, il più importante e famoso sentiero della Svezia. Percorreremo le prime 6 tappe con partenza a Nord dalla località di Abisko e arrivo a Sud nel villaggio di Nikkaluokta. Il sentiero si addentra nel regno della tundra artica e delle renne. Un territorio montuoso modellato dai ghiacciai, al cospetto della montagna più alta della Svezia, il Kebnekaise: 2100 m. Grandi fiumi  scorrono liberi in valli ampie e dai fianchi ripidi. In stupenda posizione, a una distanza di un giorno di cammino si trovano dei rifugi gestiti dall’ente svedese per il turismo (STF) dove si trascorrerà la notte. La sistemazione semplice ma accogliente si adatta molto bene allo spirito dei luoghi e dei veri viaggiatori. 

Sa 2: Spostamento verso Stoccolma 
Ritrovo in serata alla stazione dei treni di Stoccolma. Saliamo su un treno notturno diretto delle 16.30 per Abisko, nel Norrbotten, la contea più a nord della Svezia.

Do 3: Abisko - Abiskojaurestugorna
5h - 15 Km 
Scendiamo al rifugio Abisko Turistation, 360m. Da qui inizia la nostra avventura nel Grande Nord. La prima tappa ci porta ad Abiskojaurestugorna 480m. Il sentiero, largo e semipianeggiante, entra nel Parco Nazionale Abisko e segue il fiume Abisko (Abiskojåkka) attraverso una foresta di pini e betulle. Poi il bosco diventa rado e la vista si apre verso le montagne. Si costeggia il lago di Abisko fino al suo termine, dove si trova il rifugio Abiskojaure. Qui passiamo la notte. 

Lu 4: Abiskojaurestugorna 480m – Alesjaurestugorna 820m 
7h - 20 Km
La tappa più lunga, ma siamo ancora freschi! Si risale il versante destro della valle verso sud. Aggirata un’altura la vista improvvisamente si allarga su una grande valle circondata da montagne sul cui fondo si distendono laghi dal colore verde. Il sentiero supera un accampamento lappone, valica una recinzione di pascolo delle renne e prosegue, semipianeggiante, costeggiando i diversi laghi fino a giungere al rifugio Alesjaure, posto in stupenda posizione su un piccolo promontorio lungo la riva. Qui passiamo la notte.

Ma 5: Alesjaurestugorna  820m – Tjäktjastugan 1020m
5h - 13Km
Il sentiero prosegue verso sud risalendo lentamente la valle sul suo fianco destro, dapprima lungo il fiume, poi tenendosi leggermente più in alto. Si supera un restringimento della valle e si piega infine a destra risalendo una valletta laterale che in breve conduce al rifugio Tjäktja. Qui passiamo la notte.

Me 6: Tjäktjastugan 1020m – Sälkastugorna 860m - Singistugorna 720m
8h - 24Km
Questa tappa valica il Tjäktjapasset, 1140 m, il punto più alto del trekking. Dal rifugio si risale la valletta attraversando una distesa di rocce e licheni in un paesaggio lunare. Una breve ma ripida salita conduce al passo. Un piccolo riparo di legno, un laghetto, bandierine tibetane al vento e una vista che si perde verso sud, nella Tjäktjajakka, la valle dove prosegue il nostro cammino. Dal passo si scende fino a raggiungere il fondo della valle che si percorre costeggiando il fiume fino al rifugio Sälka. 
Il sentiero prosegue sempre verso sud, accompagnati dal lento scorrere del fiume. Il percorso è semipianeggiante e si sviluppa sul fondo della ampia valle. Si attraversano piccole zone di torbiera e poi si continua su suolo più roccioso. Si passa sotto la cresta ovest del Kebnekaise (Giebmegáisi in lingua Sami), la montagna più alta della Svezia con i suoi 2100m e con lenta discesa si giunge al rifugio Singi, situato su un pianoro nei pressi di un accampamento lappone. Qui passiamo la notte.

Gi 7: Singistugorna 720m – Kebnekaise Fjällstation 660m
5h - 14Km 
Dal rifugio si lascia la Tjäktjajakka per un sentiero che sale sulla destra orografica per quasi 200 m fino ad una zona più pianeggiante con numerosi laghetti. Qui inizia una lenta discesa nella Láddjuvaggi, la valle che ci porterà alla famoso rifugio Kebnekaise, alle pendici della cresta sud del Kebnekaise. Ci troviamo tra le montagne più alte della Svezia in un grandioso ambiente alpino ricco di ghiacciai, pareti rocciose e acque impetuose. Qui passiamo l’ultima notte in rifugio.

Ve 8: Kebnekaise Fjällstation 660m – Nikkaluokta 480m
7h - 19km
L’ultima tappa comporta la lunga discesa della Láddjuvaggi. Il sentiero si inoltra nella foresta e conduce, con facile ma lungo cammino, alla strada asfaltata e al villaggio lappone di Nikkaluokta. Qui finisce la nostra avventura nella Svezia dei grandi spazi, con un ultimo sguardo indietro verso le montagne. Passiamo la notte nel tranquillo villaggio sami di Nikkaluokta.

Sa 9: Nikkaluokta 480m - Stoccolma
In mattinata visitiamo la chiesa e il piccolo villaggio di Nikkaluokta. Verso mezzogiorno un bus di linea ci porta alla città di Kiruna dove prendiamo il treno per Boden e poi il treno notturno per Stoccolma. 

Do 10: Spostamento da Stoccolma all'Italia 
Giunti a Stoccolma in mattinata, prendiamo il bus per l’aeroporto e da qui l’aereo di ritorno. A seconda dell’orario dell’aereo ci sarà o meno la possibilità di una rapida visita alla città di Stoccolma, famosa per essere la “Venezia del Nord”, con la sua rete di isole e canali.

Inizio viaggio:

Sabato 2 settembre, ritrovo alle 15 alla stazione dei treni di Stoccolma.


Fine viaggio:

Domenica 10 settembre, in mattinata.


Cammino:

Si attraverserà per lo più il fondo di ampie valli glaciali, in ambiente montano oltre il limite degli alberi, su sentieri semipianeggianti, anche se non mancherà qualche breve ripida salita.


Notti:

Notti in rifugi:in rifugi custoditi STF (ente svedese per il turismo) con camere e bagni in comune con uso cucina e a volte negozi per rifornimento provviste. I rifugi sono provvisti di letti, materassi, cuscini e coperte. È necessario il sacco-lenzuolo o il sacco a pelo.


Pasti:

Il pranzo al sacco, la colazione e la cena verranno consumate nei rifugi Bisognerà quindi rifornirsi di provviste alla partenza e durante il percorso. Considerare la possibilità di partire già dall’Italia con un po’ di cibo precedentemente acquistato.


Sapori tipici:

Zuppe, come la arter med flask e la zuppa a base di orzo, aringhe, carni e dolci con lo zenzero.


Difficoltà:

3+ su 4. l trekking è itinerante, l’intero percorso non presenta alcuna difficoltà tecnica ma necessita di un buon allenamento di base


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

La prima idea di creare un percorso continuo tra le montagne della Lapponia Svedese venne verso la fine del 1800. La Svenska Turistföreningen (STF, l’ente svedese del turismo) si operò per realizzarlo. L’intenzione era di permettere agli svedesi di fare esperienza diretta della bellezza della Lapponia. Questo percorso avrebbe dovuto attraversare i luoghi più grandiosi della zona e per questo fu nominato “il re dei sentieri” che cambiò nome in seguito in “Il sentiero del Re” (Kungs-leden).
La prima tratta, da Abisko a Nikkaluokta fu realizzata negli anni venti del 1900. Un sistema di rifugi e stazioni di montagna è stato creato nel tempo come supporto logistico alle attività di escursionismo estivo e invernale. Il Kungsleden è presto diventato il sentiero più famoso della Svezia ed è percorso ogni anno da migliaia di escursionisti da ogni parte del mondo, in cerca dei Grandi Spazi della Natura.

Quota: € 395 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste : € 850. da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo. I voli sono da prenotare autonomamente, voli A-R a partire da 80 euro.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione