La Valle delle Cascate

Parco dei Monti Simbruini

Lazio
Da gio 04 apr 2024 a dom 07 apr 2024
Codice viaggio [06]

"L’acqua è l’anima della Terra"
Wystan Hugh Auden

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 6

Info

    Pensione Senza zaino Base fissa

Quota di partecipazione: € 200, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo

Il viaggio

Siamo nel Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, tra cime che raggiungono i 2000 metri, estese faggete, ampi pianori carsici, ricchezze d'acque sorgive, caratterizzate al suo interno da piccoli centri abitati ricchi di testimonianze storico-artistiche millenarie. In questo viaggio scopriamo il borgo di Vallepietra, incastonato nella valle del Simbrivo tra meravigliose cascate, grotte e santuari ed una ricca e gustosa tradizione culinaria. 

Scopri di più

Gi 4: Ritrovo a Vallepietra
Incontro con la guida e checkin presso in struttura, passeggiata serale nel piccolo borgo e cena. Vallepietra sarà la nostra “base” e da qui ogni giorno partiamo per sentieri del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini.

Ve 5: Fonte delle Donne - Cascata delle Vaglie - Cascata Grande
11 km – 5h – [+550 /-200] 
Dopo la colazione, ritrovo in Piazza Italia e partenza per la prima escursione sulla valle delle cascate. Lasciato alle nostre spalle Vallepietra, ci immergiamo tra i boschi di carpino fino ad arrivare alla Fonte delle Donne, e da lì continuiamo verso la Cascata delle Vaglie. Ci spostiamo poi in direzione della Cascata Grande, dove possiamo ammirare i 20 metri di caduta dell'acqua. Ripartiamo verso il fondovalle costeggiando il fiume Simbrivo per poi risalire a Vallepietra nel pomeriggio. Rientro in struttura, un po' di relax e ci ritroviamo per cena.

Sa 6: Sentiero Faito tra grotte e ruscelli
14 km – 7h – [+550 /-305] 
Oggi scopriamo il Sentiero del Faito, che si snoda tra ampie vedute, maestose faggete, grotte e ampi pascoli. Lasciato il borgo entriamo nella faggeta e raggiungiamo il punto più panoramico dell’escursione: l’Ara Antica. Da qui attraversiamo ruscelli e fonti d’acqua fino alle grotte immerse nel verde dei boschi. Visitiamo le cavità e proseguiamo il cammino verso il Rifugio Faito, immerso in una prateria, punto di sosta per il pranzo al sacco.  Qui assaporiamo il mitico “SPUNTINO AL SACCO” d’altra parte una merenda in compagnia immersi nella natura è quello che ci vuole! Terminato il banchetto ci dirigiamo verso La Fonte e a questo punto il sentiero si divide tra bosco, cascatelle e piccole praterie fino a Vallepietra.

Do 7: Santuario della S.S Trinità
11 km – 4h – [+600 /-400]
Oggi visitiamo il Santuario della S.S Trinità, situato nel Colle della Tagliata lungo il versante sud-ovest dei Monti Simbruini. Arrivati al santuario, osserviamo lo straordinario affresco del XI secolo, che raffigura la Trinità. Terminata la visita, è tempo di incamminarci verso Vallepietra per riprendere il bus di linea per il rientro. 

Inizio viaggio:

giovedì 4 ore 17:00 ci ritroviamo a Vallepietra in Piazza Italia di fronte alla Torre Medievale.

Per arrivare a Vallepietra con mezzi pubblici, prendere Bus Cotral da Roma a Subiaco. 

Dalla stazione FS di Roma Termini, prendere “METRO B – REBIBBIA” per “PONTE MAMMOLO”. Poi prendere da “PONTE MAMMOLO” Bus Cotral in direzione Subiaco (Piazza Giovanni Falcone). 

Da Piazza Giovanni Falcone a Subiaco, prendere Bus Cotral per Vallepietra ed arrivate a Largo Duca d’Aosta presso Vallepietra. Da qui 3 minuti a piedi per raggiungere il punto di ritrovo in Piazza Italia (Torre Medievale).

Numero Cotral: 06 7205 7205 

Numero Atac: 06 57003 

Sito web: http://servizi.cotralspa.it/ 


Fine viaggio:

domenica 6 per le ore 16:00 circa a Vallepietra in Piazza Italia.


Cammino:

Sentieri, strade bianche, asfaltate (senza traffico e per brevissimi tratti).


Notti:

in hotel.


Pasti:

pranzo al sacco, cene in struttura.


Sapori tipici:

Trote fario, fagiolone di Vallepietra, patate sotto al coppo, fettuccine, gnocchi e le sagne con i fagioli, gamberi di acqua dolce.


Difficoltà:

2 + su 4. Si tratta di un viaggio a base fissa, le escursioni che effettuiamo sono adatte a tutti i camminatori. Inoltre il periodo ancora fresco, scelto appositamente per questo viaggio, rende ancora più confortevole il trekking.


Note:

il percorso e gli alloggi possono subire modifiche in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

L’elemento che maggiormente caratterizza il territorio è la copiosa presenza d’acqua: infatti dall’arco montuoso della valle sorgono 7 torrenti che forniscono acqua a moltissimi comuni, tanto da costituire il bacino di sorgenti più esteso d’Europa. Il monumento più importante a Vallepietra è il Santuario della Santissima Trinità, probabile insediamento rupestre neolitico, luogo di antico culto popolare, collegato agli insediamenti benedettini di Subiaco e ancor oggi meta di pellegrinaggi di intere comunità, spesso a piedi.

Quota di partecipazione: € 200, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo