[95] Date viaggio: 04 mar 2023 - 05 mar 2023

Via Francisca del Lucomagno

La via dell'acqua

Visitiamo luoghi carichi di spiritualità, capaci di trasmettere pace ed armonia a chi li approccia con il ritmo lento del cammino: incontriamo paesini nei quali la cretività dell'uomo e gli antichi mestieri sono ancora protagonisti e che ci parlano di epoche lontane fatte di duro lavoro, arte e tradizione.

Sa 4: Lavena Ponte Tresa / Ganna
14 km 5 h - [+360/-135]
Da Varese ci spostiamo con bus di linea a Lavena Ponte Tresa. Il cammino ha inizio lungo le sponde del Lago di Lugano, allontanandoci dal quale seguiamo poi la bella pista ciclopedonale nel bosco ricavata sul sedime della  vecchia linea ferroviaria a scartamento ridotto che univa Lavena Ponte Tresa a Ghirla. Attraversiamo il Parco dell’Argentera con i suoi splendidi mulini affrescati e arriviamo a Marchirolo, paesino dai caratteristici murales che ricordano scene di immigrazione. Raggiungiamo poi Ghirla con il suo maglio dove veniva lavorato il ferro e il suo pittoresco laghetto incastonato nel verde, per proseguire poi nel Parco Campo dei Fiori fino a Ganna con la famosa Badia di San Gemolo. Cena e pernottamento in paese.

Do 5: Ganna - Sacro Monte di Varese
19 km - 6 h [+550/-630]
Proseguiamo sui sentieri del Parco Campo dei Fiori in uno dei tratti più suggestivi del cammino che ci porta nei boschi, lungo l’antica strada che collegava la Valganna a Brinzio e, costeggiato il suo Lago, alla Rasa. Percorriamo poi la Via Sacra che ci porta in cima al Sacro Monte di Varese, in località Santa Maria del Monte. Da qui la vista spazia dalla pianura alle Alpi. Si ridiscende poi verso Varese, per concludere il viaggio alla stazione dalla quale siamo partiti.

Inizio viaggio:

sabato 4, ore 09.25 Varese piazzale Kennedy fermata Bus linea N11 (treno 07.52 da Milano Cadorna o 08.05 da Milano Porta Garibaldi con cambio a Gallarate)


Fine viaggio:

domenica 5 nel tardo pomeriggio a Varese in stazione.


Cammino:

strade sterrate con qualche sentiero montano, a tratti ripidi, senza difficoltà tecniche, e strade asfaltate.


Notti:

hotel con camere 2/3/4 letti con bagno, biancheria inclusa


Pasti:

la cena sarà consumata al ristorante. I pranzi sono al sacco.


Sapori tipici:

ricette a base di riso, pesce di lago, polenta. Mele e castagne. Dolci del Sacro Monte e dolce “Amorpolenta”


Difficoltà:

2 su 4. Si tratta di un viaggio itinerante, con dislivelli e chilometri contenuti.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

La Via Francisca del Lucomagno era un antico tracciato romano-longobardo, storicamente documentato, che da Costanza - centro Europa, attraversando la Svizzera mediante il passo del Lucomagno giungeva a Pavia e lì si collegava con la Via Francigena verso Roma.

Tale percorso rappresentava una delle vie fondamentali di collegamento dal centro Europa con la Pianura Padana, riducendo in modo sostanziale il tragitto rispetto alle altre vie esistenti.

Numerosi personaggi percorsero questo tracciato e tra i più famosi ricordiamo ad esempio San Colombano e gli imperatori Enrico II e Federico Barbarossa. 

Quota di partecipazione: € 70 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 75, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Telefono *

Note

Presto il consenso ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”) al trattamento dei miei dati personali ai fini di un contatto commerciale (Privacy)

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione