Nelle Gole del Sagittario

Sulle tracce dell'Orso Marsicano

Abruzzo
Da gio 06 mar 2025 a dom 09 mar 2025
Codice viaggio [99]

“È bello il Sagittario, sai? Si rompe e si schiuma, giù per i macigni, mugghia, trascina tronchi, tetti di capanne, zagole (…). È bello sai?"
Gabriele D'Annunzio

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 7

Info

    Pensione Senza zaino Base fissa

Quota di partecipazione: € 200, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 210, da portare con sé per mangiare, dormire e spostamenti. Sono calcolate accuratamente tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o in meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.

Il viaggio

Questo viaggio ci porta alla scoperta della Riserva Naturale Regionale delle Gole del Sagittario, in Abruzzo. L’oasi protetta conta una superficie di 450 ettari e sorge nella suggestiva cornice delle gole calcaree del Fiume Sagittario, in quel lembo di terra che ai viaggiatori inglesi apparve “pauroso e bello”.

Infatti, è collocata nel cuore del sistema delle grandi Aree Protette Abruzzesi: posta tra il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, il Parco Regionale Sirente Velino, essa riveste cruciale importanza per la connettività della biodiversità appenninica. Se a questo si aggiunge l’enorme varietà di habitat presenti che costituiscono riparo per numerosissime specie animali e vegetali di notevole interesse naturalistico, si può senza ombra di dubbio definire questo territorio un vero e proprio “scrigno di biodiversità, caratterizzato anche dalla presenza di importanti endemismi.

Preparate lo zaino, la natura è ad un passo!

Scopri di più

Gi 6: stazione ferroviaria di Sulmona alle ore 17:00 - Anversa.
Tramite una navetta raggiungiamo Anversa degli  Abruzzi, il nostro “campo base”, borgo situato all’interno della Riserva Naturale Regionale delle Gole del Sagittario. Arrivati nella struttura effettuiamomo il check in e sistemati i bagagli ci rilassiamo all’interno dell’agriturismo, in attesa della cena.

Ve 7: Anversa - Gole del Sagittario - Castrovalva - Sorgenti del Cavuto - Anversa
12 km - 6h – [+500/-200]
Escursione sul sentiero del Sagittario.
Zaino in spalla attraversiamo il caratteristico borgo di Anversa degli Abruzzi e ci immergiamo nelle Gole del Sagittario osservando da vicino la natura della riserva. Poi lasciata la valle, risaliamo verso la pittoresca Castrovalva e tra scorci e piccoli vicoli rientriamo nei boschi dove vive l’orso bruno marsicano, scrutando a terra nella speranza di trovare qualche traccia del suo passaggio. Sosta pranzo al sacco apprezzando il panorama per poi riscendere nel pomeriggio verso le sorgenti Cavuto e rientrare in struttura per la cena.

Sa 8: Anversa - Pizzo Marcello- Monte Mezzana - Anversa
12 km - 6,30 h – [+700 /-300]
La via del Rifugio. Partiamo per un escursione nella parte più alta della riserva, dove, fin dai primi passi è possibile ammirare il panorama sulla valle del Sagittario osservando Anversa degli Abruzzi e Castrovalva dall’alto; poi la faggeta prenderà il sopravvento regalando un gioco di luci. Usciti dal bosco, arriviamo in prossimità del rifugio a 1590 metri di quota, avanziamo nell’ampia prateria incastonata tra Pizzo Marcello (1437 metri) e Monte Mezzana (1791 m) dove cavalli al galoppo ci danno il benvenuto e sostiamo per il pranzo al sacco. Terminato il banchetto, riprendiamo il cammino verso l’agriturismo.

Do 9: Anversa - Sulmona
6 km - 3 h – [+/-300]
Verso il lago a forma di cuore e il rientro a Sulmona.
Dopo il check out, saliamo a bordo della nostra navetta che ci porta fino al Lago di Scanno per breve escursione del panorama, infatti, possiamo ammirare dall’alto il lago a forma di cuore e l’Eremo di S. Egidio. Terminata l’escursione, nel pomeriggio, partiamo per Sulmona dove termina il nostro viaggio e prima dei saluti un momento di condivisione delle emozioni di questi giorni.

Inizio viaggio:

giovedi 6 alle ore 17:00 alla stazione ferroviaria di Sulmona.
Al punto di ritrovo, la stazione ferroviaria di Sulmona, è' possibile arrivare con il treno. da qui ci spostiamo ad Anversa degli Abruzzi tramiote navette private.. Durante il viaggio è previsto lo spostamento sempre con navette private per raggiungere i punti di partenza delle escurzioni. Al termine del cammino rientriamo in navetta privata alla stazione ferroviaria di Sulmona.


Fine viaggio:

domenica 9, alle ore 18:00 circa alla stazione ferroviaria di Sulmona.


Cammino:

strade bianche, fiumi, tratturi, strade asfaltate.


Notti:

hotel e agriturismo.


Pasti:

mazza pensione con pranzo al sacco.


Sapori tipici:

formaggi, cacio e uova, fave con il guanciale, frittata con le erbe di campo.


Difficoltà:

3 - su 4, sono presenti escursioni impegnative adatte a camminatori allenati.


Note:

il percorso e gli alloggi possono subire modifiche in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Anversa degli Abruzzi fa parte de "I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA" e dei "I PARCHI LETTERARI GABRIELE D'ANNUNZIO". Il paesaggio predominante è quello delle profonde e spettacolari gole calcaree modellate nel corso di milioni di anni, dall’azione erosiva delle acque del Fiume Sagittario, l’antico e medievale Flaturnus, non a caso Edward Lear scrive che “le rocce, che sono da una parte e dall’altra del sentiero, superano ogni immaginazione”. I più antichi affioramenti rocciosi risalgono a circa 200 milioni di anni fa, mentre i più recenti a 5 milioni di anni or sono, prima della definitiva emersione di tutta l’area. Precedentemente si erano alternate nella storia geologica di questo territorio, condizioni intermedie tra mare aperto e ambiente costiero, con scogliere coralline.

Quota di partecipazione: € 200, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 210, da portare con sé per mangiare, dormire e spostamenti. Sono calcolate accuratamente tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o in meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.