Sulle tracce di Pinocchio

Valdinievole,tra Lucca e Pistoia

Toscana
Da gio 31 ott 2024 a dom 03 nov 2024
Codice viaggio [74]

 "La nuda Pania tra l'Aurora e il noto, da altre parti il giogo mi circonda che fa d'un pellegrin la gloria noto"
Ludovico Ariosto

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 9

Info

    Rifugio Zaino in spalla Itinerante

Quota di partecipazione: € 200 euro da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210 da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo

Il viaggio

Il trekking parte dalla medievale cittadina di Pescia, trascorriamo i nostri giorni tra i boschi e i caratteristici borghi della Valleriana. Conosciuta anche con l’appellativo di Svizzera Pesciatina, questa montagnosa porzione di Toscana adorna come una corona il nord dell’abitato della città di Pescia in provincia di Pistoia, racchiudendo in sé particolarità storiche, naturalistiche e architettoniche che lasciano stupito il turista e l’escursionista più smaliziato. Da sempre Terra di confine tra il Granducato di Toscana e lo Stato di Lucca, i suoi boschi, le viuzze dei borghi, i mille ruscelli che la attraversano, raccontano la storia millenaria delle comunità che hanno creato questo territorio. Le antiche strade che collegano le 10 Castella sono oggi sentieri da affrontare al passo tranquillo del camminare.
Visitiamo i luoghi che hanno ispirato Carlo Collodi per la stesura del celeberrimo Pinocchio. Assaggiamo i prodotti delle aziende agrituristiche che incontriamo, ci facciamo cullare dalla quiete dei rifugi dove soggiorniamo.

Scopri di più

Gi 31: Pescia e Collodi
15 km - 4 h [+ 250]
Giornata di trekking urbano dedicato alla città di Pescia e al borgo di Collodi, casa di Pinocchio, camminando sulla Via della Fiaba, pernotto in hotel.

Ve 1: Montagna Pesciatina
19 km - 7 h - [+ 1000/-500]
Saliamo sui colli della Montagna Pesciatina alla volta delle Castella, i borghi longobardi fortificati tipici della zona. Ci fermiamo a pranzo dal castanicoltore per assaporare le pietanze tipiche fatte con la farina dolce di castagne, pernottiamo in rifugio.

Sa 2: castagneti e Castella
16 km - 6 h - [+ 800/-500]
Continua il nostro trekking tra i castagneti e le Castella nella Zona Speciale di Conservazione dell’alta valle del torrente Pescia, ci godiamo il panorama dal Valico di Croce a Veglia, importante luogo di transito di viandanti e pellegrini fin dal medioevo, pernottiamo in ostello.

Do 3: Pontito - Pescia
19 km - 6 h - [+ 500/-1000]
Partiamo per il rientro a valle ma prima facciamo un bel pranzo dove è protagonista il fagiolo di Sorana IGP, l’amabilissimo cannellino dalla buccia invisibile.

Inizio viaggio:

giovedì 31, presso stazione ferroviaria Pescia alle 10.30.


Fine viaggio:

domenica 3 ore 17.00 presso stazione ferroviaria Pescia.


Cammino:

strade bianche, mulattiere, sentieri.


Notti:

rifugio e ostello in camerata, hotel con possibile doppia e tripla.


Pasti:

cene in struttura e pranzi al sacco.


Sapori tipici:

vino dei colli apuani, formaggi caprini, farinata di ceci, fagioli all'uccelletto, ravioli ricotta e spinaci.


Difficoltà:

3 + su 4. Si tratta di un viaggi itinerante zaino in spalla. Si raccomanda la totale assenza di vertigini


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Collodi è una località situata in Toscana, Italia, ed è strettamente collegata alla storia di Pinocchio perché è lì che è nato lo scrittore Carlo Lorenzini, noto con lo pseudonimo di Carlo Collodi, autore del celebre romanzo "Le avventure di Pinocchio".
Carlo Collodi scrisse la storia di Pinocchio a partire dal 1881, inizialmente sotto forma di feuilleton, ovvero una serie di storie pubblicate a puntate. Il romanzo fu poi pubblicato come libro nel 1883. Collodi prese ispirazione da diverse fonti, tra cui fiabe popolari e storie tradizionali, per creare il personaggio di Pinocchio, un burattino di legno che prende vita e attraversa numerose avventure e difficoltà.
Collodi scelse di utilizzare lo pseudonimo "Collodi" in riferimento al luogo della sua nascita. 

Quota di partecipazione: € 200 euro da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210 da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo