Vecchie storie tra dolci crinali

Il Sentiero Italia in Toscana

Toscana
Da sab 07 set 2024 a mar 10 set 2024
Codice viaggio [56]

"Pensavo dondolato dal vagone "cara amica il tempo prende il tempo dà...
Noi corriamo sempre in una direzione, ma qual sia e che senso abbia chi lo sa".
La frase è tratta dalla canzone 'Incontro', pubblicata per la prima volta nell'album 'Radici' del 1972.
FRANCESCO GUCCINI

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 6

Info

    Rifugio Zaino in spalla Itinerante

Quota di partecipazione: € 200 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 160, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo

Il viaggio

Il solo trasferimento col trenino della Porrettana meriterebbe il viaggio, una vera opera di ingegneria del 1800 che permettava di unire l'Italia. Le ferriere Medicee, il legame di Pracchia con l'Elba e la storia che aveva avvolto l'idea di costruire il sentiero Italia. Andare indietro nel tempo, immaginare di essere al passo della Collina al passaggio delle truppe tedesche per destarsi da questi pensieri e lasciarsi guidare dal profilo dolce dei crinali, farsi portare dal suono delle acque dei torrenti che solcano la riserva Alto Carigiola per arrivare a Montepiano e alla sua antica abbazia. Un mondo appenninico che vanta una tradizione turistica insospettabile e che oggi mostra chiari segni di rivitalizzazione grazie al recupero di tradizioni e contesti turistici familiari.

Scopri di più

Sa 7: Il Passo della Collina
23 km - 7 h - [+550/-230]
Salita costante e graduale che da Pracchia su comoda pista forestale ci porta in località Passo della Collina Vecchia. Un luogo particolare che emana atmosfera di altri tempi. Poi le immagini legate alla seconda guerra mondiale, al passaggio dei tedeschi quando qui correva la Linea Gotica ci invitano a immaginare cosa fosse averlo vissuto direttamente. Il Cammino prosegue su ampio crinale e immense faggete per arrivare ad una località altrettanto significativa e ricca di suggestione ma per ben altri motivi. La Cascina Spedaletto e il toponimo già ci racconta molto, poi la vista sulla piana di Prato e sui prati sottostanti dove spesso transitano le pecore al tramonto per rientrare nelle vicine stalle. Sistemazione per vitto e alloggio ad uso rifugio nella Cascina.

Do 8: Le Riserve dell'Acquerino e Cantagallo
10 km - 2.30 h - [+350/-150]
Tappa breve ma di grande piacere che ci permette il recupero del giorno precedente. Itinerario facile su sentieri che attraversano le due riserve citate. Le faggete ancora elemento predominante del paesaggio. La loro vista a coprire i poggi intorno è senza fine. La vista del simbolo dell'Acquerino , il Cervo, non è improbabile. Il suo bramito e l'abbaio del capriolo si sentono spesso. Sistemazione nell'accogliente rifugio Pacini che da due anni è gestito dai volontari dell'Operazione Mato Grosso di Prato- Sesto Fiorentino. I proventi della gestione interamente destinata alle missioni in Perù e altri Paesi dell'America Latina. 

Lu 9: Verso la Riserva dell'Alto Carigiola
25 km - 7 h - [+290/-500]
Riprendiamo il sentiero Italia con una lunga camminata in quota per raggiungere la poco conosciuta Riserva dell'Alto Carigiola. La meta finale è la suggestiva Badia medioevale e l'ambiente intorno modellato da uomini ispirati. La sistemazione presso il piccolo ostello gestito dalla Proloco.

Ma 10: La Valle del Bisenzio
11 km - 3.30 h - [+150/-480]
Ancora una tappa breve che si alterna ad una lunga. Questa ultima ci fa percorrere un altro tratto del Sentiero Italia per poi distaccarci con altro percorso che ci avvia verso Vernio e i segni dell'architettura industriale legata alla produzione di filati che ancora compaiono nel centro abitato.    

Inizio viaggio:

sabato 7 ore 08:00 alla stazione di Pistoia, partenza alle ore 08:23 e arrivo a Pracchia alle ore 08:55.


Fine viaggio:

martedi 10 ore 13:00 a Vernio stazione ferroviaria.


Cammino:

sentieri segnati e strade bianche a basso traffico.


Notti:

rifugi ed ostelli.


Pasti:

pranzi al sacco e cene in struttura.


Sapori tipici:

i cibi a base di farina di castagne.


Difficoltà:

2 + su 4. Si tratta di un viaggio itinerante con zaino in spalla. Nessuna difficoltà oggettiva a parte la lunghezza di una delle tappe.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Il Sentiero Italia è una lunga rete di sentieri che attraversa l'intera Italia da nord a sud, collegando le Alpi alle regioni meridionali e toccando diverse catene montuose e paesaggi. La sua creazione è stata un progetto ambizioso che ha richiesto diversi decenni di lavoro.
Il progetto del Sentiero Italia è iniziato nel 1983 grazie all'idea di un gruppo di appassionati di escursionismo e alpinismo dell'Associazione Sentieri Italia. L'obiettivo era creare un percorso escursionistico continuo e ben segnalato che attraversasse l'intera penisola italiana. Nel corso degli anni, il progetto ha coinvolto numerosi volontari, club alpini, enti locali e appassionati.
Il Sentiero Italia si estende per circa 6.000 chilometri e attraversa molte delle catene montuose più significative della nazione, inclusi gli Appennini, le Alpi Marittime, le Dolomiti e le Alpi Carniche. Il percorso è suddiviso in diverse tappe, ognuna delle quali offre paesaggi unici e sfide diverse.
La realizzazione del Sentiero Italia ha comportato la segnaletica di migliaia di chilometri di sentieri esistenti e la creazione di nuovi tratti. Molte sezioni del sentiero seguono antichi percorsi storici, mulattiere e sentieri di transumanza che univano le diverse comunità italiane.
Il Sentiero Italia è diventato un simbolo dell'amore per la natura, dell'escursionismo e della scoperta delle bellezze paesaggistiche e culturali del paese. 

Quota di partecipazione: € 200 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 160, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo