Sulle tracce del Lupo

La Natura silenziosa delle Alpi

Piemonte
Da sab 03 ago 2024 a ven 09 ago 2024
Codice viaggio [46]

La paura non è così difficile da capire. Dopo tutto, non siamo stati tutti spaventati da bambini? Nulla è cambiato da quando Cappuccetto Rosso ha affrontato il lupo cattivo. Ciò che ci spaventa oggi è esattamente la stessa cosa che ci spaventava ieri. E’ solo un lupo diverso. Questo complesso di paura è radicato in ogni individuo.
Alfred Hitchcock

Dettagli del viaggio

Durata

7 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 8

Info

    Rifugio Zaino in spalla Itinerante

Quota di partecipazione: € 300 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 480 Sono calcolate accuratamente per mangiare, dormire, pulmino. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Il viaggio

Il punto di forza del nostro viaggio è il lupo, le sue abitudini, il suo essere schivo e spesso solitario, capace di compiere traversate di chilometri senza un branco. E difficile vederlo da vicino, il suo essere schivo lo porta a nascondere all'uomo, ma avremo occasione di vedere tanti altri animali e di conoscere lo stambecco, lui non è schivo, ma curioso e sembra non temere l'uomo. Ci perdiamo nella Bellezza di questi paesaggi passando dai verdi pascoli a luoghi più selvaggi e tipici delle Alpi. Laghi, pascoli passi a circa 3.000 metri di quota sono i protagonisti dei nostri passi .

Scopri di più

Sa 3: Uomini e Lupi
2,50 h - 5.5 km - [+ 650]
appuntamento al Centro Visite Uomini e Lupi di Entracque. Visita al Centro e proseguimento per San Giacomo dove lasciate le auto proseguiamo su comoda carrareccia fino a raggiungere il nostro rifugio. Cena e pernottamento

Do 4: la Francia
5 h - 13 km - [+ 700/- 1.000]
Oggi valichiamo dal Col de Fenestre per raggiungere il nostro rifugio nel Parco del Mercantour. Per chi avesse voglia di approfondire è possibile fare visita al vicino centro del Lupo. Il percorso molto vario passa anche tra vecchie casermette che servivano da sorveglianza sul confine. Oggi i "nuovi abitanti" saranno una piacevole sorpresa.

Lu 5: rientriamo in Italia dal Col di Ciriegia
7 h - 16 km - [+ 1.200/- 1.300]
Raggiungiamo il rifugio Regina Elena, non gestito per scendere al Pian della Casa e arrivare a Terme di Valdieri, attraverso una lunga carrareccia, un piccolo ritorno alla "civiltà".

Ma 6: giro dei laghi di Vallescura
7 h - 18 km - [+ 1.000/-700]
Partiamo dal nostro rifugio per raggiungere la piana del Valasco, qui abbiamo l'opportunità di alleggerirci dei nostri zaini e proseguire per il nostro tour ai laghi verso il lago Portette. Torniamo sulla Piana di Valasco

Me 7: laghi di Fremamorta
7 h - 21 km - [+ 765/-1.000]
Partenza dal rifugio per salire su una vecchia strada militare e raggiungere i laghi e un bivacco. Si torna per lo stesso percorso alla piana di Valasco e scendiamo alle Terme di Valdieri.

Gi 8: fino al Colle del Chiapous
7 h - 16 km - [+1.285/-650]
Partiamo dalle Terme saliamo fino al Colle del Chiapous e poi scendere alla diga del bacino del Chiotas dove raggiungiamo il nostro rifugio. Ambiente estremamente vario, che va dal bosco al selvaggio passo fino a raggiungere il lago ed il rifugio che si trova vicino ad esso

Ve 9: rientro alle auto
5 h - 14 km - [+ 550/- 1.200]
Dal nostro rifugio raggiungiamo il Colle di Finestrelle, il nostro ultimo sforzo in salita. Il Colle è spesso abitato da animali è un luogo incantevole che ci regala qualche emozione con il loro incontro. Superato il colle cominciamo a scendere fino a raggiungere il rifugio Soria Ellena dove possiamo fare una piccola pausa prima di riprendere la carrareccia che ci riporta a San Giacomo d'Entracque. Un buon terzo tempo per salutarci dopo aver vissuto tante esperienze ed emozioni.

Inizio viaggio:

sabato 3 a Entracque presso il Centro Uomini e Lupi alle ore 11.30.


Fine viaggio:

venerdì 9 San a Giacomo d'Entracque alle ore 15 circa. Le auto riportano coloro che sono venuti a piedi fino ad Entraque.


Cammino:

sentieri di montagna e carrarecce, strade militari. Per la maggior parte sentieri di tipo T ed E con qualche EE (classificazione CAI)


Notti:

rifugi


Pasti:

pranzi al sacco e cene in struttura


Sapori tipici:

I plin, polenta concia, formaggi, tajarin e cuiette di Entracque


Difficoltà:

3 su 4: Il viaggio è alla portata delle persone mediamente allenate ed abituate a camminare e a muoversi in montagna su sentieri tipici, pietraie, sassi, a tratti sconnessi


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento

Il percorso nasce per seguire le tracce di questo animale che rappresenta il re del bosco. In realtà è un pretesto, non solo per conoscere le sue abitudini, ma per conoscere questo parco e il alterego francese attraverso sentieri che hanno rappresentato anche storie di migranti e non solo. Tracciati intrisi di storia, questi luoghi sono stati anche riserve di caccia del Re

Quota di partecipazione: € 300 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 480 Sono calcolate accuratamente per mangiare, dormire, pulmino. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.