La Fiorita di Castelluccio

Parco Nazionale Monti Sibillini

Umbria
Da gio 04 lug 2024 a dom 07 lug 2024
Codice viaggio [35]

E che pensieri immensi,
che dolci sogni mi spirò la vista,
di quel lontano mar, quei monti azzurri,

Giacomo Leopardi

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 6

Info

    Pensione Senza zaino Base fissa

Quota di partecipazione: € 200 euro da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210 da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo

Il viaggio

Questo è un viaggio per chi ricerca la tranquillità della natura e del buon mangiare. Inoltre, i panorami impreziositi dai pittoreschi colori della fioritura entra nei cuori dei camminatori, i quali, salendo negli oltre 2000 metri delle vette dei Monti Sibillini godono di una vista unica fino al Mare Adriatico. In aggiunta a questo, il tutto  arricchito da borghi che regalano scorci panoramici e specialità culinarie.

Scopri di più

Gi 4: da Spoleto a Norcia.
Ci ritroviamo presso la Stazione Ferroviaria di Spoleto e da qui partiamo con una navetta, direzione Norcia che è il nostro “campo base”. Arrivati nella città “Natale” di S. Benedetto, effettuiamo il check in nella struttura dove pernottiamo e dopo cena una passeggiata notturna del borgo.

Ve 5: da Norcia a Norcia
12 km – 4 h – [+250 /-200]
Escursione della fioritura!
Pronti per l’escursione, ci ritroviamo davanti a Porta Romana, dove, una navetta ci accompagna a Castelluccio di Norcia. Da qui partiamo per il primo trekking durante il quale osserviamo la fioritura da una prospettiva unica. Durante il cammino siamo “accompagnati” dalla Cima del Redentore (2448 m). Arrivati al piccolo rifugio, facciamo una sosta, per poi proseguire
immergendoci nella Macchia di S. Lorenzo. Usciti dal bosco, potremo assaporare le acque dei Monti Sibillini che scorrono sul fontanile. Pochi passi più avanti, effettuiamo la sosta pranzo al sacco. Terminato il banchetto, entriamo sul Pian Perduto, per poi arrivare a Castelluccio di Norcia, dove facciamo una sosta; da qui riscendiamo sul Pian Grande, dove ci attende la navetta per rientrare a Norcia.

Sa 6: da Norcia a Norcia
17 km – 7h – [+350 /-615]
Percorrendo l’Antica Via della Transumanza Zaino in spalla, effettuiamo una piacevole escursione che ci porta alla scoperta della Antica Via della Transumanza, che collega Norcia a Castelluccio di Norcia. La navetta ci lascia a Castelluccio e
da qui, percorriamo il sentiero sul Pian Grande e poi inizieamo a scendere verso Norcia. Attraversando la  Sella Ventosola, proseguiamo sulle pendici del Monte Calarelle (1658m) e del Monte Ventosola (1718 m) e durante la discesa il panorama si aprirà sulla valle di Norcia regalando bello scorcio. Arrivati a Norcia, un po’ di relax in hotel e poi cena.

Do 7: da Norcia a Spoleto
Rafting Day e il rientro a Spoleto!
Salutiamo e ringraziamo Norcia per l'accoglienza ricevuta e, con la nostra navetta, ci spostiamo a Serravalle, sulle rive del Fiume Corno, dove, con Rafting Umbria, effettuiamo la discesa con il gommone tra le Gole del Fiume Corno. Dopo la discesa, la navetta ci porta a Spoleto dove, al
termine di un briefing di condivisione delle emozioni del viaggio, ci salutiamo!

Inizio viaggio:

giovedi 4 ore 17:00 alla stazione ferroviaria di Spoleto.


Fine viaggio:

domenica 7 ore 17.30 circa alla Stazione FS di Spoleto.


Cammino:

tratturi, sentieri di montagna, brevissimi tratti asfaltati.


Notti:

hotel.


Pasti:

pranzi al sacco e cene in struttura.


Sapori tipici:

lenticchia IGP di Castelluccio di Norcia, spaghetti al tartufo nero di Norcia, zuppa di ceci e farro, lenticchie con salsicce, formaggi, coioni di mulo, prosciutto di Norcia, salumi.


Difficoltà:

2 + su 4. E' un cammino stanziale per tutti i camminatori, con un escursione in particolare leggermente impegnativa dal punto di vista dei km e del dislivello ma fattibile per la maggior parte degli escursionisti.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento

durante il viaggio percorriamo l'Antica Strada Imperiale che collega Norcia con Ascoli Piceno e utilizzata per la transumanza del bestiame. Inoltre durante il rafting day, attraversiamo le gole del fiume Corno dove un tempo sfrecciava il trenino che collegava Spoleto a Norcia. In aggiunta a questo assaporiamo la birra artigianale di Castelluccio di Norcia fatta con la lenticchia IGP.

Quota di partecipazione: € 200 euro da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 210 da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo