Le Valli del Noce

Da Ossana all'Eremo di San Romedio

Trentino-Alto Adige
Da gio 16 mag 2024 a dom 19 mag 2024
Codice viaggio [21]

I monti sono nati per le zuccate che la Terra ha sempre dato contro il Cielo nel tentativo di emularlo.
Gengis Khan

Dettagli del viaggio

Durata

4 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 6

Info

    Pensione Zaino in spalla Itinerante

Quota di partecipazione: 200 € da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida). 


Spese previste: 210 € da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o in meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.

Il viaggio

Nel nostro cammino seguiamo il tragitto del fiume Noce che nel suo corso passa per la Val di Sole e la Val di Non. Scopriamo questi territori con i loro paesaggi suggestivi caratterizzati da piccoli borghi, diversi castelli, eremi e antiche strade che raccontano le storie di chi le ha transitate prima di noi.  Transitiamo infatti per buoni tratti sul Cammino di Carlo Magno e sul Cammino Jacopeo d'Anaunia attraverso grandi foreste, meleti e forre.
Queste valli del Trentino sono un mondo caratterizzato dall’acqua in tutte le sue forme: dai ghiacciai, ai laghi, fino a ruscelli e fontane.  
Abbiamo modo di scoprire le tradizioni culinarie e di conoscere da vicino come vengono lavorati i loro prodotti tipici.

Scopri di più

Gi 16: Incontro con la guida
Arrivo nel pomeriggio presso Ossana, ci coordineremo precedentemente per il luogo migliore dove lasciare l’auto oppure sul modo migliore per arrivare con i mezzi pubblici.
Nel tardo pomeriggio ci godiamo una camminata attraverso il bosco e il borgo di Ossana. É un'ottima occasione per conoscerci, presentare il viaggio e concludere la giornata con la prima cena trentina tutti insieme.

Ve 17: : Ossana – Terzolas 
23 km - [+620/-850] 
Lasciamo Ossana e il suo castello alle nostre spalle, la prima parte del cammino si svolge tra campi e prati di fondovalle fino all’abitato di Piano di Commezzadura, passando per Pellizzano e Mezzana. Attraversiamo i piccoli villaggi di Mestriago e Deggiano, ci alziamo di quota fino ai 1330m dei Masi da Mont, antico maggengo che torna a vivere dopo decenni di quasi abbandono. Da qui seguiamo il sentiero di mezzacosta che ci conduce a Montés. Scendiamo nuovamente fino a Monclassico per giungere alla borgata di Malè, principale centro della Val di Sole. Qui comincia l’ultimo tratto di cammino che ci porta al convento dei cappuccini di Terzolas, dove passiamo la notte.

Sa 18: Da Terzolas a Cles - Castelli
14 km - [ +210 /- 360]
Camminiamo sul lato della Val di Sole esposto a Sud, giungendo fino alla Val di Non. Percorriamo meleti e boschi, masi e piccoli paesi transitando per i paesi di Terzolas, Arnago, Samoclevo, San Giacomo e Cis, dove vediamo aprirsi la vallata in ampie colline cosparse di meli intervallate da canyon, con al centro il lago di Santa Giustina a completare il panorama. Seguiamo il percorso del Cammino Jacopeo d’Anaunia, nato nel 2007 da un gruppo di amici dopo la loro esperienza in Galizia, che hanno voluto riportare alla luce le tante testimonianze di passaggio di pellegrini nella Val di Non di un tempo e la storia di sette famiglie del paese di Fondo sopravvissute ad una terribile pestilenza. Ci trasferiamo a Tassullo con il trenino panoramico Trento - Malè per la visita al Castel Valér. Concludiamo la giornata camminando verso Cles, centro principale delle valli del Noce, qui possiamo goderci il centro storico dove ceniamo.

Do 19: Cles – Laghi di Coredo
23 km - [+770/-540] 
Partiamo di buon mattino dal paese di Cles, verso Tassullo e il Castel Valér, attraversiamo la valle, scendendo sul fondo della forra del Noce che ospita l’antico eremo di Santa Giustina. Da qui possiamo ammirare l’imponenza della diga dal basso. 
L’impegnativa salita del canyon ci porta all’abitato di Dermulo e verso Coredo, altro importante borgo immerso tra i meleti. I meli ci accompagnano lungo tutto il tragitto in questa giornata, con le loro geometrie e, se siamo fortunati, i loro caratteristici fiori bianchi.
Da Coredo ci dirigiamo a Sanzeno per imboccare l’affascinante sentiero scavato nella roccia fino al Santuario di San Romedio, famoso per il suo legame con l’orso. Qui possiamo ritenere concluso il nostro cammino, ci rimane solo l’ultima mezz’ora che ci porta ai laghi di Coredo, dove abbiamo modo di rilassarci e ripercorrere con la mente le nostre giornate, per poi salutare questo angolo di Trentino. 

Inizio viaggio:

giovedì 16 ore 18.00, Ossana (TN). É possibile coordinarci con la guida qualora qualcuno fosse in difficoltà nel raggiungere Ossana.


Fine viaggio:

domenica 19 alle ore 16.00, Coredo.


Cammino:

strade forestali, sentieri, mulattiere e poco asfalto. Un viaggio tra due valli attraverso foreste e meleti, borghi, eremi e castelli.


Notti:

B&B con cene organizzate.


Pasti:

mezza pensione con pranzo al sacco.


Sapori tipici:

canederli, strangolapreti, minestra d'orzo, polenta, casolét (formaggio presidio slow food), strudel.


Difficoltà:

2 + su 4. Si tratta di un viaggio itinerante con zaino in spalla. Si possono superare i 1000m di dislivello in un giorno e la ripidità di alcuni tratti è importante.


Note:

Il percorso può subire modifiche in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento

La montagna, è cosa nota, è un luogo ricco di tradizioni e di storia in cui si intrecciano credenze popolari, favole, superstizioni. Un po' di realtà, un po' di fantasia ma anche una buona dose di mistero, avvolto nella coltre del tempo e delle memorie di nonni, zii ed anziani abitanti di paesini e borghi, che ancora sono pronti a portarci nel segreto di streghe, gnomi e folletti. La val di Sole, ma in generale tutto il Trentino, è una terra ricca di storie scritte e ritrovate, molte altre sono tramandate a voce, di generazione in generazione. Questo viaggio ci dà la possibilità di ascoltarle magari la sera davanti ad un buon bicchiere di vino.

Quota di partecipazione: 200 € da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida). 


Spese previste: 210 € da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o in meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.