Isola di Minorca

Vento, mulini e cavalli

Da dom 20 ott 2024 a dom 27 ott 2024
Codice viaggio [71]

"L’eternità è il mare mischiato col sole."
Arthur Rimbaud

Dettagli del viaggio

Durata

8 gg

Difficoltà

    Difficoltà Livello 5

Info

    Pensione Senza zaino Base fissa Estero

Quota di partecipazione: € 400, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida). 

Spese previste : € 880, da portare con sé per mezza pensione in camera in condivisione. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.

Le spese previste comprendono:
- Camera doppia/matrimoniale pernottamento e colazione
- cene
- mezzi pubblici e privati (abbiamo bisogno del mezzo privato per fare alcune escursioni)
- biglietto visita del porto di Mahon
- visita turistica con guida locale di Ciutadella
- spesa al mercato del pesce di Ciutadella
- biglietto sito archeologico talaiotico di torre del Games
- tassa di soggiorno

non è incluso:
- pranzi al sacco
- bevande e alcolici nelle cene
- viaggio per raggiungere il luogo d'incontro con la guida (volo aero e mezzi per raggiungere albergo a Minorca) e il rientro ultimo giorno dall'albergo alle proprie destinazioni.

Il viaggio

Nel 1993 l’Unesco l’ha dichiarata Riserva della Biosfera. Infatti la particolarità dell’isola risiede nella varietà di ambienti. Minorca oltre a essere un' isola del Mediterraneo con le sue spiagge bianche con acqua color turchese, possiede anche i tratti morfologici propri di un' isola del Mare del Nord, distese rocciose ricoperte da una vegetazione bassa, scogliere a picco sul mare dove i fari nella solitudine del vento di tramontana sorvegliano il mare. Il vento, un importante patrimonio archeologico preistorico, i mulini, i cavalli, il cibo minorchino, i discendenti francesi, inglesi e arabi, il mare, i tanca, le zone lagunari e gli animali sono i protagonisti dell’isola. Una camminata per conoscere Minorca, la sua storia, la sua gente e la sua cultura.

Scopri di più

Do 20: Arrivo a Minorca
Incontro con la guida in serata nell’albergo, per raggiungere l’hotel ci sono diversi mezzi di trasporto. Ad ogni partecipante del viaggio verranno mandati i dettagli dell’incontro. Il luogo scelto per il nostro soggiorno è Ciutadella, la seconda cittadina più importante dell’isola, che si trova adagiata sul mare. Dopo la sistemazione nelle proprie camere si cena nel paese. Possibilità di richiedere camera singola.

Lu 21 ottobre: San Tomas – Cala Galdana 
4 h - 15 km - [+/-150]
Trasferta in bus per San Tomas. Attraversiamo uno dei tratti più belli della costa sud dell’isola. Vediamo spiagge bianche bagnate da acque cristalline e ci fermiamo in alcune di queste oasi, come Cala Mitjana e Cala en Turqueta per un bagno di sole. Lungo il percorso, oltre a scenari di tipo esotico, la macchia mediterranea con le sue essenze è la protagonista assoluta, insieme ad oliveti e campi coltivati. A fine serata ci aspetta un'interessante passeggiata con Isabel, per scoprire i segreti dell'Isola. Rientro in hotel, cena in ristorante e pernottamento. 

Ma 22: Alaior - Cala en Porter 
4 h - 12 km - [+/- 50]
Arriviamo ad Alaior, magnifico esempio di paese interno all'isola e fuori dalle mete turistiche. Iniziamo a capire l'isola dalle sue abitudini, bevendo un caffè nella piazza accompagnato da un Ensaimada, il dolce tipico delle Baleari. Camminiamo fino a giungere il sito Talayotico “Torre d'En Galmes”, proseguendo lungo costa risaliamo il “Barranco de Cala en Porter”. Cena in ristorante a Ciutadella.

Me 23: Mercato - Es Grau - S'Albufera - Faro di Favaritx
4 h - 10 km - [ +/- 150]
Oggi affrontiamo la traversata del Parco Naturale “de S’Albufera des Grau” che rappresenta il nucleo della riserva della biosfera quindi dal punto di vista ambientale è la parte più importante dell’isola. Attraversiamo la zona umida, una distesa d’acqua dolce dove gli uccelli nidificano su piccole isole galleggianti. Camminiamo fino ad arrivare al Faro dove ci aspetta un paesaggio lunare. In mattinata facciamo la spesa al mercato del pesce, in serata un ristorantino del paese ci prepara la cena a base di pesce.

Gi 24: Visita Porto di Mahon - Nel Pomerifggio Punta Nati -pont d'en Gil
3 h - 8 km - [ +/- 30]
Nel corso della mattinata facciamo sosta e visita di Mahon, per raggiungere l'imbarcazione e visitare il porto naturale, considerato tra i più grandi d'Europa. Nel tardo pomeriggio si parte per Punta Nati e camminiamo in uno scenario fatto di pietre e scogliere a picco sul mare dove aspettiamo il calar del sole. La sera cena in ristorante.

Ve 25: Cala Pregonda – Spiaggia Cavalleria
5 h  - 15 km - [+/- 250]
La tappa di oggi rappresenta una delle zone meglio conservate del litorale dell'isola. Tutta questa aera è stata dichiarata dall'Unione Europea come zona d'importanza comunitaria per la protezione dei volatili. Ricca di diversità sia geologica che vegetale notiamo anche arbusti endemici che bene si sono adattati anche all'ambiente dunale. Un itinerario nel selvaggio nord dell'isola.

Sa 26: Cala Morell – Cala Pilar 
5 h - 15 km - [ +/- 200]
Il sentiero di oggi attraversa la parte selvaggia a nord dell'isola. Una varietà di colori lungo il nostro percorso: dal verde della vegetazione, al rosso della roccia che si trasforma in giallo poi ancora rosso. Un continuo cambiamento di scenografia e di energia fino al culmine di Cala Pilar, la rossa.

27 ottobre: Rientro a casa
Sbrigate le formalità burocratiche ci organizziamo per il rientro in Italia. A secondo delle singole partenze con l'aiuto della guida organizziamo i trasferimenti in aeroporto.

Inizio viaggio:

ritrovo domenica 17 nel tardo pomeriggio/sera nell'albergo di Ciutadella dove soggiorniamo per tutta la durata del nostro viaggio.


Fine viaggio:

Domenica 24, fine del viaggio in mattinata.


Cammino:

su strade bianche e asfalto in alcuni tratti.


Notti:

hotel stelle o appartamenti.


Pasti:

cene in ristorante e pranzo al sacco.


Sapori tipici:

paella, calamari fritti, chorizo, gazpacho, patatas bravas.


Difficoltà:

2 su 4. Si tratta di un viaggio a base fissa.


Note:

Il percorso può subire modifiche in base alle condizioni atmosferiche.

Minorca splendida Isola delle Baleari porta con sé una legenda incredibile: La Leggenda di Xoroi.
Non si sa se fosse un corsaro abbandonato dai suoi stessi come punizione o tradimento, o se fosse semplicemente un sopravvissuto a un naufragio.
Per anni, per sopravvivere, Xoroi ha rubato alla popolazione, un giorno innamorato di una ragazza dell’isola la rapì e con essa ebbe 3 figli. Per anni vissero felici e poi, un giorno indimenticabile, una nevicata rivestì Minorca, un fatto eccezionale per un’isola del mediterraneo. Le orme sulla neve di Xoroi permisero agli uomini del villaggio di trovare il suo rifugio che per anni lo aveva protetto, questo infatti era all’interno di una grotta di una parete a picco sul mare. Quando riuscirono ad accedere alla grotta, Xoroi per non farsi catturare decise con il figlio maggiore di gettarsi nel mare, e non furono mai più visti. La donna e gli altri due figli furono trasferiti nel villaggio a Alaior.  

Quota di partecipazione: € 400, da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida). 

Spese previste : € 880, da portare con sé per mezza pensione in camera in condivisione. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccoli cambiamenti in più o meno legati a variazioni di prezzi e al comportamento del gruppo.

Le spese previste comprendono:
- Camera doppia/matrimoniale pernottamento e colazione
- cene
- mezzi pubblici e privati (abbiamo bisogno del mezzo privato per fare alcune escursioni)
- biglietto visita del porto di Mahon
- visita turistica con guida locale di Ciutadella
- spesa al mercato del pesce di Ciutadella
- biglietto sito archeologico talaiotico di torre del Games
- tassa di soggiorno

non è incluso:
- pranzi al sacco
- bevande e alcolici nelle cene
- viaggio per raggiungere il luogo d'incontro con la guida (volo aero e mezzi per raggiungere albergo a Minorca) e il rientro ultimo giorno dall'albergo alle proprie destinazioni.