[29] Date viaggio: 20 mag 2020 - 26 mag 2020

Esplorando il Supervulcano

Alla scoperta della Valsesia

"Adotta il ritmo della natura: il suo segreto è la pazienza."

Ralph Waldo Emerson

Considerata la valle più verde d’Italia, la Valsesia è ricca di corsi d’acqua e sovente offre, nelle radure vicino ai boschi, la possibilità di osservare all’alba e al crepuscolo i caprioli. Andiamo tra cascate cristalline, spiagge, foreste e praterie nel cuore delle Alpi, sulle tracce delle vestigia di un antichissimo e imponente vulcano, attraversando luoghi riconosciuti come patrimonio nell’Unesco.

Sa 20: Balangera - Isola di Vocca
5 h - 7 km - [+/-100]
percorso a piedi fuori dalla cittadina e poi lungo il fiume passando dalla spiaggia di Balangera e poi a Isola di Vocca con visita alle miniere di rame e argento. 

Do 21: Il Supervulcano
5h - 10 km - [+/-200]
Continuiamo lungo il fiume vedendo le vestigia del Vulcano preistorico e gli affioramenti del mantello continentale fino a Balmuccia. 

Lu 22: Ancora lungo fiume
5 h - 10 km -[+/-100]
Ancora lungo il fiume a vedere una cascata ed un ponte romano ad arcata unica in pietra.

Ma 23: prati, boschi e santuari
5 h - [+/-200]
Sentieri nei prati e nel bosco, visita ad un santuario e attraversamento del torrente Sermenza con la “carrucola” per chi volesse, altrimenti possiamo fare un altro facile tragitto.. Rientro a Balmuccia.

Inizio viaggio:

sabato 20 in mattinata alla stazione dei pullman di Varallo Sesia (al momento la linea ferroviaria è stata soppressa )


Fine viaggio:

martedì 26 alla stazione dei pullman di Varallo Sesia


Cammino:

su sentieri semplici lungo fiume, tratto con carrucola.


Notti:

in b&b.


Pasti:

pranzi al sacco, cene in struttura.


Sapori tipici:

polenta, formaggio toma di alpeggio, infuso alle erbe, miele.


Difficoltà:

3 su 4. Si tratta di un viaggio itinerante su sentieri lungo fiume.


Note:

il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Nel cuore delle Alpi occidentali si trova il fossile di un supervulcano che mostra le sue parti più profonde. Circa 300 milioni di anni fa, quando sulla Terra esisteva un solo continente chiamato Pangea, un vulcano è esploso eruttando un'immensa quantità di materiale e sprigionando un'energia pari a 250 bombe atomiche. Tra 60 e 30 milioni di anni fa gli stessi processi che hanno formato le Alpi, hanno sollevato e ruotato la parte di crosta terrestre in cui si trovava il vulcano esploso, mettendone in evidenza il sistema di alimentazione, fino a circa 30 km di profondità: si tratta di un caso unico al mondo! L'area del Supervulcano fa parte del Sesia Val Grande Geopark riconosciuto dall'UNESCO il 5 settembre 2013 e diventato, nel novembre 2015, "UNESCO Global Geoparks”, il nuovo programma prioritario, al pari del Patrimonio mondiale dell’Umanità, delle Riserve della Biosfera e del Patrimonio Immateriale.

Quota: € 140 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 145. Da portare con sé per mangiare, dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione