[51] Date viaggio: 14 set 2019 - 25 set 2019

Il Cammino Primitivo

A piedi a Santiago

La vera casa dell’uomo non è una casa, è la strada. La vita stessa è un viaggio da fare a piedi.
Bruce Chatwin

Il Cammino primitivo è considerato il percorso più bello per raggiungere Santiago de Compostela. Si ritiene che sia stato il primo itinerario Giacobeo, Cammino di Santiago, di cui si hanno notizie. Infatti, quando nel IX secolo giunse voce della scoperta della sepoltura di S.Giacomo, il re Alfonso II il Casto, capo del Regno delle Asturie, effettuò il cammino partendo da Oviedo. Alfonso seguì una delle antiche vie romane che passava da Lugo, unica strada per evitare i territori sotto la dominazione dei Mori. Giunto con il suo seguito alla meta, fece costruire una cappella. Nacque così il primo cammino per Santiago de Compostela. 
Più tardi con il regno dei Franchi e la loro espansione ad ovest, a sud della cordigliera Cantabrica, prese forma quello che oggi è il cammino Francese. Fatto che determinò nel tempo il disuso dei cammini del Nord e quindi del Cammino primitivo.
Percorriamo il tratto più significativo e selvaggio di questo itinerario: da Oviedo a Lugo, immergendoci in una campagna fatta di tanti animali al pascolo e dove ancora la vita procede lenta.

Sa 14: Oviedo
Ritrovo nel tardo pomeriggio in albergo ad Oviedo situato nel centro. Cena insieme per iniziare a conoscere questo paese partendo dal cibo. Passeggiata notturna per godere di questa elegante città decorata da sculture di eccellenti artisti di fama mondiale.

Do 15: Oviedo - El  Escamplero
Km 15 - 4 h - [+/-100]
Ci dirigiamo verso la cattedrale dove ognuno farà la propria credenziale, documento fondamentale per un pellegrino. Lentamente usciamo dalla città attraverso quartieri vivaci e parchi cittadini e giungiamo dove inizia la campagna. Saliamo fino ad ammiare tra le chiese più belle del preromanico spagnolo: Santa Maria del Naranco.

Note: il pernotto è in un appartamento (dormiamo in camere, doppie, triple) del paese, nel caso si arrivi ad un numero d'iscritti numeroso, alcuni di noi dormiranno nell'albergo del pellegrino a poca distanza dall'appartamento. La mattina per chi lo desidera si visita il museo del romanico.


Lu 16: El Escamplero - La Doriga
Km 22 – 6 h - [+300/-500]
La tappa di oggi è variegata ed inoltre, lungo il percorso, si fanno sempre più numerosi i "Panera".  Queste strutture, elementi della vita contadina, ci accompagnano nel nostro cammino. Dopo una sosta a Grado, piccolo centro molto animato, iniziamo a salire fino al santuario della Signora del Fresno. A fine tappa ci aspetta uno dei locali più accoglienti del cammino. Si dorme in ostello privato.
Note:
La lunghezza della discesa di oggi si sviluppa lungo tutto il corso della giornata.
Il locale dove dormiamo ha una lunga storia familiare legata all'accoglienza. La disposizione dei letti è varia e si condivide spazi comuni.

Ma 17: La Doriga - Bodanaya
Km 20 - 5 h - [+500/-150]
Nella camminata di oggi troviamo boschi, prati e la bella cittadina di Salas con le sue mura. Dopo una pausa si rientra nel bosco, fino a toccare pascoli in altopiano. A fine tappa arriviamo a Bodanaya dove troviamo “ospitalieri” incredibili!

Note:
Dormiamo in un ostello privato del pellegrino, si dorme in camerate. Le cene sono spesso quelle nelle strutture del pellegrino.

Me 18: Bodanaya - Campiello
Km 24 – 6h - [+350/-100]
Il percorso di oggi, con qualche km in più ma senza troppi dislivelli, ci porta nel cuore del nostro cammino, arriviamo a Campiello. Siamo nel cuore del "Camino", da qui i pellegrini attraversano l'antica via degli "Hospitali". La campagna diventa sempre di più la protagonista del nostro cammino.

Note: dormiamo in camerate, sistemazione tipica del pellegrino. Questa struttura è nuova e privata. Condivisione di spazi con altri pellegrini. Elemento che fa parte di tutto il cammino, la condivisione.


Gi 19: Campiello - Berducero
Km 28 (transfer per Grandas de Salime) - [+600/-400]
Oggi ci aspetta la camminata più bella del Cammino Primitivo, percorriamo un antico percorso, chiamato la via per " Los Hospitales". Ci alziamo presto e ci dirigiamo verso quel tratto che per secoli ha animato le fantasie e le credenze dei pellegrini medievali. Avvistiamo gli antichi ospitali, camminiamo lungo un ampia e verde dorsale con animali al pascolo e piccoli laghi montani.
Note: dormiamo in un piccolo albergo di paese!  Transfer a fine tappa al paese di Grandas.

Ve 20: Grandas de Salime - Castro
6 Km – 2h -  [+/-100]
La giornata di oggi ci permette di riposare e di capire meglio questa provincia. A Grandas visitiamo il museo Etnografico più importante della Spagna. Dopo la visita partiamo per il paese di Castro. Qui visitiamo l' importante sito archeologico di un villaggio di origine celtica e poi trasformato in centro romano.
La tappa di oggi è importante per recuperare le forze e per dare spazio alla visita di due siti molto importanti per la cultura dell'Asturia e della Spagna.
Si dorme in un ostello.

Sa 21: Castro - Fonsagrada
Km 20– 5 h - [+400/-200]
La tappa di oggi, nella prima parte della giornata riamane in quota, attraversiamo il Passo " O Acebo" e arriviamo in Galizia. Dopo il paese di Penafuente iniziamo a salire, alterniamo boschi a spazi aperti, e,  se la giornata ce lo concede possiamo osservare in lontananza l'Oceano Atlantico.
Si dorme in ostello privato.


Do 22: Fonsagrada - Cadavo
Km 25 – 6h - [+/-400]
Attraversiamo boschi e piccoli paesi galiziani "Aldea", circondati dalla campagna, d'animali da un mondo antico legato ai valori del vivere contadino. Poi, come sempre piccoli bar, luoghi senza tempo dove bere un caffè diventa un avventura fantastica.
Si dorme in ostello privato.

Lu 23: Cadavo - Lugo
Km 31 – 7 h - [+200/-300]
Ultimo giorno di cammino, gli ultimi km per arrivare alla bella città di Lugo. Facciamo una sosta a Castroverde, caffè e qualche buon dolce spagnolo e poi solo piccoli paesi e case sparse tra campi verdi e boschi, quel paesaggio che in questi giorni abbiamo imparato ad amare.
Si dorme in ostello privato.

Ma 24: Lugo
Oggi, dopo giorni di cammino ci rilassiamo, finalmente il meritato riposo. Facciamo i turisti di questa affascinante città ricca di storia. Passeggiamo lungo le mura medievali e scopriamo i suoi segreti aggirandoci per le sue strade adornate da splendidi palazzi.

Me 25: Santiago - Arco/Pedrouzo - Santiago de Compostela
Km 20 - Bus Lugo - Arco – 5 h- [+/- 150]
Partiamo presto da Lugo con bus. Arrivati ad Arco iniziamo a camminare. Gli ultimi boschi con eucalipti giganteschi prima della nostra meta. Aumenta il flusso dei pellegrini e un agitazione si muove dentro di noi. Siamo ormai arrivati.
Questa tappa, soprattutto gli ultimi km sono con la periferia della città e asfalto. Nonostante questo l'arrivo a Santiago è sempre qualcosa di emozionante.

Gi 26: rientro in Italia

Inizio viaggio:

sabato 14 all'aeroroporto di Oviedo.


Fine viaggio:

giovedì 26 dall'aeroporto di Santiago de Compostela.


Cammino:

Su sentieri, strade asfaltate e sterrati.
Si attraversano boschi e paesi.


Notti:

sempre in ostello, ad eccezione di una notte in un piccolo albergo di paese


Pasti:

pranzo al sacco, cene in ristoranti tipici.


Sapori tipici:

chorizo, grandi fagioli bianchi, pesce, formaggi, sidro.


Difficoltà:

2 - su 4. Si tratta di un viaggio itinerante con zaino in spalla.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Quota di partecipazione: € 490 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 650 + volo, da portare con sé per mangiare, dormire e trasferiemnti interni. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione