[43] Date viaggio: 24 ago 2019 - 01 set 2019

  • Senza zaino

Dolmen, Castelli e Onde

Costa Galiziana

E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio, l’istante in cui l’orizzonte del domani viene a renderci visita e a raccontarci le sue promesse.
Milan Kundera

Suggestivo viaggio in uno dei tratti più selvaggi della Costa Atlantica, la Costa da Morte. Il nome assai funesto, ne ricorda il carattere aspro, pieno di scogli ed insenature insidiosi causa in passato di numerosi naufragi, ma proprio queste caratteristiche
la rendono uno dei tratti costieri più belli di Spagna, un susseguirsi di promontori, anfratti e falesie a picco sul mare dove tuona incessante la voce dell’oceano.
Antichi Dolmen, chiese, castelli e caratteristici granai sopraelevati, sono la cornice di questo viaggio in gran parte effettuato su rocciose scogliere e lunghe spiagge sabbiose, avendo come termine ideale l’arrivo a Cabo Fisterra, la “finis terrae” romana, luogo dove si credeva scomparisse il sole.

Sa 24: Santiago de Compostela
Incontro in aeroporto, arrivo a Santiago de Compostela possibilmente in mattinata, trasferimento a Laxe, visita della città.

Do 25: Laxe  -Ponteceso - Laxe
16 km - 5 h - [+300/-250]
Il trekking inizia con un transfer al Castro de Bordeiro, punto panoramico sulla costa. Costeggiamo la riva del fiume Anllons, il cui alveo è usato come sosta di numerosi uccelli migratori, si visitano i Dolmen di Dombate e da li attraversando le caratteristiche formazioni rocciose che formano le scogliere. Arrivo a Laxe.

Lu 26: Laxe- Arou
17 km - 5 h - [+218/-222]
Camminiamo lungo la parte più selvaggia della costiera  atlantica. La caratteristica del Cammino dei Fari sono i panorami: lunghe spiagge sabbiose e spettacolari scogliere rocciose.


Ma 27: Arou - Camarinha
24 km - 6 h - [+/-88]
Dalla spiaggia di Lobeiras arriviamo all’incantevole porto di Santa Marina, di qui risaliamo fino al Monte Blanco con una panoramica visione sulla Spiaggia di Trece e Punta Boi. Attraversiamo le spiagge di Reira fino al Faro Vilan.

Me 28: Camarinha - Ponte do porto - Muxia
18 km - 6 h - [-/+88]
Breve tranfer a Ponte do Porto, grazioso villaggio sul Rio Porto, da qui si costeggia il fiume fino al suo estuario nell’Atlantico. Arriviamo a Muxia, ultima tappa religiosa del Cammino Giacobeo, fine della tappa a Punta da  Barca, ed al mistico Santuario de nossa Senora da Barca.

Gi 29: Muxia - Lires
18 km - 6 h -[+161/-190]
Piacevole tappa interna, sul Cammino di Santiago,  attraversando profumati boschi di Eucalipto e incontrando numerosi pellegrini diretti a Muxia. Giungiamo al piccolo borgo di Lires. Relax in spiaggia.

Ve 30: Lires - Finisterre
18 km - 6 h - [+/-201]
Ultima giornata di cammino sulla costa, siamo diretti diretti a Fisterra,  la “finis terrae” romana estremo lembo d’Europa dove si credeva che il mare inghiottisse il sole, arriviamo al famoso Faro di Finisterre, e visitiamo poi l’animato borgo marino .

Sa 31: Santiago di Compostela
Colazione e partenza in bus per Santiago di Compostela dove arriveremo nel primo pomeriggio. Tempo libero per la visita della città.

Do 1: partenza
colazione e trasferimento in aeroporto.

Inizio viaggio:

sabato 24 all'aeoporto di Santiago de Compostela.
Possibilmente in mattinata.


Fine viaggio:

Domenica 1 partenza dall'aeroporto di Santiago de Compostela.


Cammino:

Si cammina su mulattiere e facili sentieri.


Notti:

ostello, hotel e b&b.


Pasti:

pranzi el sacco e cene in struttura o in ristornati tipici.


Sapori tipici:

pesce, in particolare il polpo, percebes, formaggi, peperoni, zuppe e stufati.


Difficoltà:

2 + su 4. si cammina 6-7 ore al giorno, le escursioni sono con zaino leggero, ognuno porta con se solo quello di cui necessita per una giornata, la difficoltà della tappa data solo dalla sua lunghezza, negli spostamenti è fornito il transfert bagagli da una località all’altra. 


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

La Costa da Morte, uno dei tratti più pericolosi ed inospitale della Costa Atlantica luogo di molti naufragi, nonostante  questo però le popolazioni fin dal 500 Avanti Cristo hanno colonizzato questi territori. Il dolmen di Dombate e il Castro de Borneiro sono solo il primo strato nella storia di questi luoghi. Siamo gli ultimi a camminare su queste terre, ci hanno preceduto i Romani, lasciando i loro indelebili segni sul territorio e nei toponimi  Fisterra , la “finis terrae” romana, i normanni i musulmani e tantissimi devoti che da tutta l’Europa dopo aver visitato Santiago di Compostela finivano il loro pellegrinaggio alla Pedra da Virxe de Muxia, luogo di culto religioso dove finiva la terra ed il loro cammino.

Quota: € 340 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 385 per mangiare, dormire e trasporto bagagli. Sono calcolate approssimativamente e suscettibili di variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione