[23] Date viaggio: 08 giu 2019 - 14 giu 2019

Verso Matera

La città dei Sassi

La Basilicata è una regione dai vasti orizzonti e dai profondi silenzi, dove i verdi pascoli contrastano con le gialle distese di grano. Dove il paesaggio ha una sua nostalgica e aspra bellezza, con luoghi ancora immutati che pare siano stati dimenticati dal tempo.
Andrea Cerreteli

“In cammino verso Matera” è una rotta che collega la Basilicata rurale alla città capitale europea della Cultura nel 2019. E’ la rotta nata da una piccola epopea lucana. Il primo ottobre 2014 un gruppo di liberi cittadini (tra cui chi ti accompagnerà) si mise in cammino da ogni angolo della regione per raggiungere Matera il 7 Ottobre, il giorno in cui i commissari europei sarebbero arrivati per giudicare la città dei Sassi e poi decidere se assegnarle il titolo tra le 6 finaliste italiane. Andò bene e il 17 Ottobre Matera divenne capitale. Seguiremo le tracce di quei pellegrini culturali attraversando i boschi e i crinali dell’Appennino Lucano, arrampicandoci tra le bellissime Dolomiti lucane, fino a raggiungere Matera  partendo dal Castello del Malconsiglio di Montescaglioso.

Sa 8: Satriano – Pignola: dal museo a cielo aperto al paese dei 100 portali
20 km - [+500 /-100]
L'itinerario parte dal centro storico di Satriano: un museo a cielo aperto con oltre 100 murales affrescati sulla facciate delle case. Usciti dall'abitato si entra nel Parco Nazionale Appennino Lucano e si raggiunge Pignola camminando su vecchie stradine forestali dentro boschi di cerri. Dopo aver costeggiato il Lago Pantano si sale nel centro storico del paese del portali.

Do 9: Pignola – Anzi: da Rifreddo all'osservatorio di Anzi
20 km - [+500 /-400]
Lasciato l'abitato di Pignola si sale ai boschi di conifere di Rifreddo. La parte centrale della tappa si sviluppa tutta all'interno del bosco dell'Appennino Lucano. Arrivo ad Anzi dove la sera abbiamo la possibilità di osservare il cielo stellato dall'osservatorio astronomico.

Lu 10: Anzi – Castelmezzano, dalle stelle alle Dolomiti Lucane
22 km - [+ 700/-800]
La terza tappa inizia nel centro storico di Anzi: direzione le Dolomiti Lucane. Dopo aver percorso un antico sentiero si costeggia la diga Camastra prima si salE sulle rocce delle Dolomiti. L'arrivo a Castelmezzano stupirà anche i più duri di cuore! Avete presenti quei posti dove è impossibile fare una brutta foto? Castelmezzano è uno di questi. Un consiglio: non cercate l'immagine su internet e lasciatevi sorprendere dalla scoperta.

Ma 11: Castelmezzano – Accettura, sulla via del matrimonio degli alberi
22 km - [+600 /-700]
Una tappa straordinaria, di quelle che rimangono impresse! Da Castelmezzano di raggiunge Pietrapertosa lungo il percorso delle sette pietre. Uscito dal centro storico si cammina sui crinali rocciosi delle Dolomiti lucane fino a raggiungere il Bosco di Montepiano lungo i sentieri calpestati dalle genti lucane nel corso dei millenni, per celebrare i matrimoni degli alberi, antichi riti arborei ancora oggi in vita.
DEVIAZIONE: per chi volesse, invece di camminare è possibile volare da Castalmezzano a Pietrapertosa facendo il Volo dell'Angelo (biglietto non incluso nel prezzo)

Me 12: Accettura – Grassano Scalo, sui sentieri di argilla della Basilicata dimenticata
22 km - [+200/-800]
Si inizia a scendere e a lasciare l'Appennino per raggiungere quote più basse dove la montagna lascia spazio alla collina. La tappa attraversa una delle zone più isolate della Basilicata, passando per il borgo di Garaguso prima di scendere a Grassano Scalo. Qui ci sarà un breve trasferimento che ci condurrà a Miglionico

Gi 13: Miglionico – Matera, dal Castello del Malconsiglio alla Capitale
25 km - [+400/-450]
La meta si intravede all'orizzonte! Tappa scoperta, ci avviciniamo alla Puglia e gli alberi sono un recente ricordo. Dal Castello del Malconsiglio nel centro di Miglionico si scende fino al Lago di San Giuliano attraversando la Gravina. Dal Lago si sale verso Matera lungo una piccola strada comunale isolata che lambisce il tracciato dell'incompiuta ferrovia. Si entra in città da via la Martella: ad attenderci i Sassi di Matera, patrimonio Unesco, e il fermento della città capitale europea della Cultura.

Ve 14: Matera, trekking urbano
Visita guidata alla città.

Inizio viaggio:

sabato 8 a Satriano di Lucania, appuntamento la mattina alle 9:00.
Come si arriva: Stazione FS di Potenza o stazione dei bus di Potenza. Dalla stazione FS di Potenza o stazione dei bus organizziamo il transfer per Satriano di Lucania (20 minuti di auto). Per chi volesse arrivare la sera prima possiamo organizzare pernottamento e cena a Satriano di Lucania: mezza pensione 50€. La guida gestisce gratuitamente il tranfer da Potenza a Satriano.


Fine viaggio:

venerdì 14 a Matera, da qui c'è la possibilità di muoversi in bus verso le principali città italiane oppure in treno verso Bari con le ferrovie Appulo-Lucane


Cammino:

cammino itinerante che segue lo stesso percorso, il più breve, che i pellegrini culturali fecero nel 2014 per raggiungere Matera da Satriano di Lucania. Si cammina su sentieri e mulattiere ma anche su tratti di asfalto su stradine comunali isolate. La proporzione è 50% sentiero e 50% asfalto.


Notti:

i dorme in piccole strutture a gestione familiare (B&B, affittacamere, appartementi) in stanze doppie o triple. Data la scarsità di posti letto non è possibile usufruire di stanza singola.


Pasti:

pranzi a sacco, colazione nella struttura che ci ospita, cene in ristoranti tipici.


Sapori tipici:

i formaggi, avete mai sentito nominare o assaggiato un peperone crusco? Sapete chi ha inventato la salsiccia? Degusteremo anche pasta fatta in casa, la cialledda e il pane di Matera, l'aglianico del Vulture DOCG, il pecorino IGP Canestrato in fondaco di Moliterno (quello vero!), la melanzana rossa di Rotonda DOP, il caciocavallo impiccato, il fagiolo nero di Sarconi IGP.


Difficoltà:

3 su 4. Il cammino prevede una media di 20 km al giorno con dislivelli in salita dai 200 ai 700 metri al giorno. E' necessario essere allenati e pronti a camminare dalle 6 alle 7 ore al giorno.
Lo zaino è trasportato.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Quota di partecipazione: € 245 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 455, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione