[48] Date viaggio: 06 ott 2017 - 08 ott 2017

  • Senza zaino
  • Base fissa

Week End del Mistero

Bagnoregio e Bomarzo

"Un bosco, per diventare un Bosco Sacro, deve essere aggrovigliato come le foreste dei Druidi, e non ordinato come un giardino alla francese."

Umberto Eco, Sei passeggiate nei boschi narrativi

Un weekend di tre giorni ricco di suggestioni e di magia.
Tre giorni per scoprire alcuni dei luoghi più pittoreschi dell'Alto Lazio: tra boschi sacri e foreste incantate, città e parchi famosi in tutto il mondo che ancora conservano un velo di mistero e un lato segreto che cercheremo di scoprire insieme.
Civita di Bagnoregio, la città che muore incastonata nella valle dei calanchi offre uno scenario mozzafiato: un'isola in mezzo alla profonda vallata, raggiungibile solo da un lungo ponte sospeso che dà accesso a un borgo abbandonato alla fine del 1600; il cinquecentesco Parco dei Mostri di Bomarzo, un Bosco Sacro popolato da gigantesche sculture esoteriche rappresentanti draghi, orchi, animali mostruosi.
Ma oltre a questo anche paesaggi  nascosti, ancora sconosciuti e inviolati: la "piramide etrusca", antico altare preistorico scolpito in un gigantesco masso errante che ancora custodisce i suoi segreti millenari e il Bosco del Sasseto, un bosco monumentale magico, dove ogni albero sembra animarsi e anche le pietre prendono vita...

Da leggere.
Manuel Mujica Láinez, Bomarzo, Rizzoli, Milano, 1965
Bonaventura Tecchi, La vedova timida, Antica terra, Roma, Tumminelli, 1942.


Da vedere
Wonderwell (2017) - Vlad Marsavin
Il racconto dei racconti - Tale of Tales (2015) – di Matteo Garrone
Le meraviglie (2014) – di Alice Rohrwacher
Contestazione generale (1970) - di Luigi Zampa
Armata Brancaleone (1966) -  di Mario Monicelli
ll Vangelo secondo Matteo (1964) - di  Pier Paolo Pasolini

 

Ve 6: Civita di Bagnoregio e la valle dei Calanchi
5h - [+/- 100]
Partendo da Lubriano ci godiamo una delle più belle viste panoramiche su Civita di Bagnoregio, percorrendo un sentiero ad anello nella valle dei calanchi, le caratteristiche colline di argilla. Trasferimento e visita a Civita di Bagnoregio, la città che muore: da quando un terremoto, alla fine del 1600, causò il crollo di parte della città, il borgo fu quasi completamente abbandonato. Oggi è un vero e proprio museo a cielo aperto, messo in sicurezza e raggiungibile solo da un lungo ponte pedonale.
Il pranzo è al sacco, al termine della giornata ci sistemiamo in agriturismo.

Sa 7: Bomarzo -  Il Sacro Bosco e il bosco magico
7 h - [+/-100]
I massi erratici, scagliati centinaia di migliaia di anni fa dal vulcano diventano i protagonisti di un paese unico: Bomarzo.  Il paese è famoso per le sculture ciclopiche del Sacro Bosco, che richiama ogni anno visitatori da tutto il mondo. Il turista distratto può pensare a un gioco decorativo, pochi sanno che invece le sculture sono intessute in una rete tra letteratura ed esoterismo.
Ma non sono solo queste le sorprese di Bomarzo: passeggiando in mezzo ai boschi al di fuori del parco, ci imbattiamo in opere monumentali ben più anriche. Altari preistorici, antiche abitazioni rupestri, vie cave romane...
Il pranzo è al sacco, al termine della giornata torneremo in agriturismo.

Do 8: Il bosco del Sasseto
6 h - [+/-300]
Bosco di Biancaneve, bosco incantato, foresta stregata: luogo magico per eccellenza. Il bosco del Sasseto è un piccolo bosco monumentale popolato da decine di alberi secolari, dalle forme così contorte da sembrare creature imprigionate da qualche incantesimo remoto...  Anche gli enormi massi, scagliati mezzo milione di anni fa dal vulcano, sembrano prendere vita, ricoperti di muschi, edere, felci e ciclamini. Un'escursione che ci permetterà di riscoprire la bellezza della natura incontaminata, dove l'uomo non ha messo piede per millenni.

Inizio viaggio:

Venerdì 6 ottobre 2017,  Lubriano, ore 11.00


Fine viaggio:

Domenica 8  ottobre 2017 , alle ore 15.00 a Torre Alfina.


Cammino:

Sentieri nel bosco, vie cave, strade sterrate, strade asfaltate a bassissima intensità di traffico. Non è necessario allenamento. Non ci sono difficoltà oggettive.


Notti:

Sistemazione in agriturismo


Pasti:

Pranzi al sacco, cene e colazioni in agriturismo.


Sapori tipici:

Bichi, gnocchi e pappardelle fatti in casa all'ajone o con ragù bianco di cinghiale o di anatra, cinghiale a bujone, salumi e formaggi della zona, vino Orvieto Classico ed Est! Est!! Est!!! di Montefiascone.


Difficoltà:

2 - su 4.


Note:

Il percorso può subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Bomarzo, Civita di Bagnoregio e il Bosco Monumentale del Sasseto: tre luoghi dove le vicende dell'uomo e quelle della natura si mescolano, fondendosi in modi inediti e creando panorami unici e magici. Qui il tempo assume delle connotazioni diverse, e le nostre convenzioni sembrano venire meno...
Un mosaico complesso, fatto di eruzioni vulcaniche avvenute centinaia di migliaia di anni fa, riti ancestrali e ormai dimenticati, luoghi abbandonati dove madre Natura ha ripreso il sopravvento, boschi dove gli uomini non avevano mai messo piede prima di un paio di secoli: un groviglio apparentemente inestricabile di arte, ambiente e storia, vibrante di misticismo e magia.
Un parco rinascimentale, un bosco costellato di sculture preistoriche, una città abbandonata, una foresta incantata: luoghi a prima vista diversissimi, eppure legati da un filo rosso... Qui l'uomo ha veramente seguito la natura, adattandosi alle sue forme e trovando delle soluzioni uniche e stupefacenti.

Quota di partecipazione: € 120 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 130, da portare con sé per mangiare e dormire. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione