[96] Date viaggio: 18 feb 2022 - 20 feb 2022

  • Senza zaino
  • Base fissa
  • Anche per bambini

Bolsena, il Canto del Lago

Panorami verdi e blu

Le acque tranquille di un lago riflettono la bellezza che lo circonda; quando la mente è serena, questa bellezza, attraverso gli occhi, si riflette in noi.

B.K.S. Iyengar – maestro Yoga

Tre giorni per scoprire città etrusche e romane, borghi paleocristiani, paesi ‘trasferiti’ dalle loro antiche sedi, chiese dimenticate immerse nell’atmosfera romantica del lago di Bolsena, il lago sacro. In questo luogo le divinità parlavano ai popoli etruschi che vi si riunivano per festeggiarle. Percorriamo la via Francigena scoprendo panorami invisibili a chi viaggia in auto.

Ve 18: Da San Lorenzo Nuovo a Bolsena                   
15 Km - 5h                                                               
Lungo la via Francigena dalla nuova città di San Lorenzo, trasferita dalla sua antica sede sulle sponde del lago, ci incamminiamo in un bosco e poi lungo una strada sterrata che con morbidi saliscendi svelerà un panorama dominato dal lago di Bolsena. Arrivati nel borgo che dà il nome al lago, ascoltiamo le vicende della Vergine Martire Santa Cristina e di come l'antichissima devozione sia l'erede del culto ancestrale quello della Grande Dea Madre.

Sa 19:  Da Montefiascone a Bolsena lungo la via Francigena                                                                 
20 Km - 7 h                                                                 
Dal punto più alto della conca lacustre, sulla cima della Torre del Pellegrino, ammiriamo il panorama con le isole, il mare in lontananza, i vigneti ... ci incamminiamo verso Bolsena, percorrendo in senso inverso la via Francigena. Nel parco del Turona ciriposiamo al gorgogliare del ruscello, sotto un antico tempio etrusco, e poi, una lenta discesa ci porta sulle sponde del lago e poi a Bolsena

Do 20: Grotte di Castro, l'antica città etrusca e le sue necropoli                                                             
10 Km - 5 h                                                                     
Il nome etrusco di questo borgo è ancora sconosciuto ma certa è la sua importanza di terra di confine. Le grandi necropoli, popolate da tombe diverse tra loro, raccontano di una cittadina vivace, popolata e colta. Il museo, con i suoi ricchi corredi, ci permette di raccontare di due amanti fuggitivi..

Inizio viaggio:

Venerdì 18, appuntamento a San Lorenzo Nuovo, raggiungibile con gli autobus di linea:

- da Roma, Viterbo, Orvieto, Acquapendente;

- da Siena


Fine viaggio:

Domenica 20, si termina sempre a San Lorenzo nuovo, con autobus per Viterbo(o per Orvieto e Siena il Lunedì)


Cammino:

Il cammino è stanziale con zaino leggero in spalla, di media difficoltà e si sviluppa prevalentemente su strade vicinali e sentieri.


Notti:

Hotel o Agriturismo a Bolsena. A seconda del numero, i partecipanti potrebbero essere dislocati in diverse strutture.


Pasti:

pranzi al sacco, colazione nella struttura che ci ospita, cene in ristoranti e trattorie tipiche.


Sapori tipici:

vino EST EST!! EST!!! di Montefiascone; aleatico di Gradoli; formaggi e salumi di produzione locale; piatti a base di patate di Grotte e pesce del lago di Bolsena


Difficoltà:

2 su 4. Si tratta di un viaggio a base fissa senza particolari difficoltà tecniche.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

Cristina nacque sulle rive del lago di Bolsena dove suo padre Urbano era governatore. Quest'uomo era un mortale nemico dei cristiani, e si può dire che non passava giorno senza che ne avesse qualcuno al suo tribunale. Cristina, istruita dalle pie donne, divenne un'ardente cristiana. La buona giovane non parlò di ciò al padre, ma un giorno, presa da compassione alla vista di un gruppo di poveri che le chiedevano l'elemosina, spezzò tutti gli idoli d'oro e d'argento di suo padre e li distribuì ai poveretti. Urbano, che già notava da qualche tempo il mutamento della figliuola, alla notizia portatagli dai servi si confermò nel dubbio che essa fosse cristiana, e, pieno di collera, la fece chiamare. « È possibile » le disse « che la tua mano si sia azzardata a spezzare i nostri idoli da immortali? »... rispose Cristina « se una povera fanciulla li può fare in pezzi lascia, o padre mio, queste favole irragionevoli. » Con queste parole possiamo iniziare il nostro racconto sulle orme delle divinità femminili che popolano queste terre e queste acque, alla ricerca di una fede ancestrale che nel corso del tempo ha cambiato volto ma non forza.

Quota: € 110 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste : € 130. Da portare con sé per mangiare, dormire e trasporto bagali. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione