[08] Date viaggio: 15 apr 2017 - 20 apr 2017

Sardegna: profumo di elicriso

Lungo la Costa Verde

“La Sardegna, persa tra Europa e Africa, appartiene a nessun luogo. Appartiene a nessun luogo, non essendo mai appartenuta a nessun luogo. Alla Spagna e agli Arabi e ai Fenici, più di tutto. Ma come se non avesse mai veramente avuto un destino. Nessun fato. Lasciata fuori dal tempo e dalla storia”
David Herbert Lawrence

Immersi nei territori selvaggi della costa occidentale della Sardegna in un itinerario che partirà dal piccolo borgo minerario di Montevecchio verso i monti che lo sovrastano per poi spingersi verso la costa sino ad arrivare a Masua, attraversando un'oasi naturalistica di incredibile completezza in cui i paesaggi variano in poco spazio da imponenti massicci vulcanici a falesie multicolore a picco sul mare cristallino, da fitti boschi di leccio a vaste spiagge di sabbia silicea che i forti venti accumulano fino a formare dune tra le più alte d'Europa.

DA LEGGERE
Sardegna da Salvare di Sandro Mezzolani
Il Breve di Villa di Chiesa del Comune di Iglesias
Bocca di miniera: storia di uomini e di miniere nella Sardegna centro e nord-occidentale di Piras Vincenzo

DA VEDERE
Il figlio di Bakunin
https://www.youtube.com/watch?v=dIagf2RzSKM

 

Sa 15: Montevecchio
Ore 17:30 incontro alla Stazione dei Treni di San Gavino Monreale. Transfert in auto a Montevecchio dove alloggiamo. Visita del villaggio.

Do 16: Montevecchio - Monte Arcuentu
5 h - 10km - [+/-600]
Non molto distante dal piccolo borgo minerario di Montevecchio intraprendiamo un percorso che ci porta sulla cima del M. Arcuentu (784 m). Procediamo su un fondo a tratti pietroso, a tratti scosceso verso l'ascesa del Monte, dove la cui cima ci regalerà panorami e atmosfere incredibili.

Lu 17: Montevecchio - Piscinas
6 h - 13 km - [+/- 100]
Dal villaggio di Montevecchio cominciamo la nostra discesa verso il mare. Lungo il percorso troviamo laverie, pozzi, officine, sfarzosi palazzi dirigenziali e alloggi come testimoni del passato minerario. Vallate, colline e ruscelli, il bosco maturo si trasformano lentamente in macchia mediterranea più bassa e intricata, finché anche quest'ultima si apre sulla spiaggia di Piscinas, dove antichi ginepri piegati dai venti di maestrale si aggrappano su dune di sabbia dorata alte fino a 120 metri.

Ma 18: Scivu - Capo Pecora
6h -12 km - [+/-200]
Dalla spiaggia di Scivu raggiungiamo la località denominata "Vedetta" da dove si gode del panorama che abbraccia l'intera costa, da nord a sud. Da qui ci dirigiamo su un altopiano a terrazza sul mare, per poi doppiare Capo Pecora e risalire verso il punto panoramico di Arcu Sa Cruxi, che domina l'intera spiaggia di Portixeddu con le enormi dune di San Nicolao e l'estuario del Riu Mannu.

Me 19: Cala Domestica - Masua
7h - 12km - [+/-300]
Il nostro cammino riprende da Cala Domestica, una spiaggia incastonata tra profonde scogliere. Da qui il sentiero si innalza, allontanandosi dalle basse coste sabbiose e portandoci in una delle aree geologicamente più interessanti dell'isola. Il punto più alto si trova a poca distanza dal nostro arrivo e offre il panorama sul faraglione del Pan di Zucchero e sull'insediamento minerario di Masua.

Gi 20: Cagliari
Visitiamo al promontorio della Sella del Diavolo. Partenza dopo pranzo alle 15.00 circa.

Inizio viaggio:

Sabato 15 alle ore 17.30 alla stazione dei treni di San Gavino.
Mezzi pubblici: si può raggiungere San Gavino in treno da Cagliari , da Sassari e da Olbia.


Fine viaggio:

Giovedì 20, verso le 15:00 da Cagliari. E' possibile trovare autobus e treni per l'aeroporto di Elmas.


Cammino:

su piste, sentieri roccia e sabbia, con dislivelli solo in alcune giornate, 6/7 ore di cammino al giorno. E' possibile avere il trasposto bagagli.


Notti:

in agriturismo, bungalow, B&B con camere condivise doppie, triple o quadruple con bagno in camera


Pasti:

Pranzi al sacco, cene nelle strutture che ci ospitano.


Sapori tipici:

Cinghiale alla montagnina, sa trattalia, arrosto di capra, malloredus, ravioli, latte e formaggi di capra, frutta e verdure tra cui pomodori e olive.


Difficoltà:

3- su 4. Il trekking è itinerante, l’intero percorso non presenta difficoltà tecniche, dislivelli solo in alcune giornate, necessita di un buon allenamento e di base. E' possibile avere il trasporto bagagli.


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

La stessa furia dei venti ha modellato la lussureggiante flora mediterranea, ricca di rarità ed endemismi, che avvolge questi luoghi: ha instancabilmente scolpito, prostrandoli a terra, splendidi esemplari centenari di olivastro, quercia o ginepro tra cui trovano riparo o territorio di caccia aquile, falchi, poiane, cinghiali, volpi e grandi mammiferi come il cervo sardo, spesso facilmente avvistabile perfino sulle dune degli ambienti costieri. Oltre alle onnipresenti tracce della civiltà nuragica, tra le pieghe del tessuto naturale, emergono i suggestivi resti dell'imponente e famelica industria mineraria che dominò l'economia della zona ai primi del '900.

Quota: € 220 da versare all'associazione (per segreteria, organizzazione, guida).

Spese previste: € 350. Da portare con sé per mangiare, dormire e spostamenti. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

Info prenotazione

Nonostante la bellezza del viaggio non sei ancora convinto? Ti servono ulteriori info per prenotare? Nessun problema!
Invia la tua richiesta attraverso questo modulo.


Nome *

Cognome *

Email *

Note

I dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per l'uso richiesto dall'utente, e secondo le leggi in vigore, non saranno ceduti a terzi. Premendo "Autorizzo", l'utente garantisce la veridicità dei dati forniti e presta il proprio consenso all'uso dei dati sopra raccolti come indicato. Dichiara inoltre di aver preso visione delle informazioni che seguono:i responsabili del sito dichiarano che, in conformità con l'art. 13 Legge 196/2003, i dati vengono raccolti al fine di fornire le informazioni richieste; l'utente gode dei diritti di cui all'art. 13 Legge 196/2003

Autorizzo

Codice di controllo captcha

Info prenotazione